CONDIVIDI
Motomondiale (Getty Images)

Christian Weise è salito alla ribalta nel mondo del Motomondiale per aver sponsorizzato il Team Germany Racing (RTG). Purtroppo però l’imprenditore da un po’ di tempo è caduto in disgrazia a causa di alcune accuse che gli sono state mosse. Un anno fa, infatti, è stato chiamato in tribunale con l’accusa di aver truffato vari clienti per una cifra di circa 324mila euro.

Dal 2015 la squadra RTG aveva abbandonato gli adesivi di sponsorizzazione riguardanti Christian Weise a causa dei suoi problemi con la giustizia. Secondo quanto riportato da “TAG24” però i problemi per l’imprenditore non sarebbero affatto terminati.

Nuovi problemi per Weise

Christian Weise, infatti, sarebbe stato di nuovo richiamato in tribunale, questa volta con l’accusa di traffico di droga. L’imprenditore si occupava di vendita d’auto e spesso si aggirava nel paddock con la sua fidanzata, Marie-Luise Wintermantel, grid-girl nel Team LCR in MotoGP.

Dal 2015 però Christian Weise non ha avuto più pace. La sua azienda ha dichiarato bancarotta e i veicoli ancora disponibili furono sequestrati. Weise fu anche accusato da 22 suoi clienti di non aver mai consegnato le vetture già debitamente pagate. Proprio per questo fu condannato a 22 mesi di arresti domiciliari.

Ora però a mettere in cattiva luce Christian Weise ci ha pensato un suo vecchio impiegato, che ha rivelato di essere stato pagato a base di metanfetamina. Quest’accusa è stata immediatamente respinta dall’uomo e per ora il giudice ha ritenuto insufficienti le prove portate al vaglio dall’accusatore.

Sui social Weise e l’impiegato sono arrivati ad un acceso diverbio. Ora c’è attesa per la sentenza definitiva, che dovrebbe spazzare gli ultimi dubbi sulla questione.

Antonio Russo