CONDIVIDI
Casey Stoner (Getty Images)

MotoGP | Ducati perde pezzi, Casey Stoner non più tester dal 2019?

Casey Stoner dopo aver collaudato Honda per 3 anni subito dopo il suo ritiro dalle corse è finalmente ritornato in Ducati con il medesimo ruolo nel 2016. Lì, è inutile negarlo, l’australiano c’ha letteralmente lasciato il cuore dopo che nel 2007 ha vinto il suo primo titolo mondiale.

In questi anni si sono spesso rincorse voci di un possibile ritorno in pista di Casey Stoner, che però non si sono mai concretizzate. Il pilota australiano però nei test, a detta degli stessi ingegneri Ducati, ha fatto un ottimo lavoro facendo progredire molto la Desmosedici con l’aiuto anche del bravissimo Michele Pirro.

Stoner come ambasciatore Ducati

Secondo quanto riportato da “Motorsport.com”, però a quanto pare alla fine di questo 2018 si potrebbe concludere l’avventura da tester da parte di Casey Stoner. Il rider australiano non prende parte ad un test da Sepang all’inizio di questo 2018 a causa di un infortunio alla spalla.

Il contratto firmato all’epoca da Stoner con Ducati dovrebbe scadere proprio alla fine di quest’anno. L’australiano a quanto pare sarebbe propenso a non rinnovarlo, ma a Borgo Panigale tenteranno sino all’ultimo a convincerlo di restare o quantomeno di legarsi nuovamente alla Rossa questa volta però come semplice ambasciatore.

Come dimostrato nell’ultimo World Ducati Week, i tifosi della Ducati sono letteralmente innamorati di Stoner che è stato tra i piloti che hanno ricevuto l’abbraccio più caloroso da parte dei tantissimi fan accorsi da ogni parte del mondo per rincorrere il sogno della Rossa.

Antonio Russo