CONDIVIDI
Andrea Dovizioso (Getty Images)

Andrea Dovizioso e Jorge Lorenzo analizzano il prossimo gran premio di Spagna

La Ducati ha sempre trovato difficoltà sul circuito di Jerez, ma Andrea Dovizioso è fiducioso. La Moto Gp arriva in Europa e il pilota italiano è pronto a difendere la leadership del mondiale nonostante lo scarso feeling con il circuito. Il forlivese non è mai andato oltre il quinto posto raccolto in tre anni differenti: 2012, 2014 e 2017. Rendimento inverso invece per Jorge Lorenzo, compagno di squadra e in crisi di risultati. Lo scorso anno il pilota spagnolo conquistò il terzo posto che rappresenta il suo primo podio sulla Ducati. I due piloti hanno analizzato il momento stagionale e il prossimo gran premio in terra andalusa. Queste le parole di Andrea Dovizioso: “Arriviamo al primo round europeo della stagione da primi in classifica e in una situazione decisamente migliore rispetto allo scorso anno, e questo è sicuramente positivo. Abbiamo gestito bene le prime tre gare, ma anche visto che i nostri avversari sono tutti molto veloci. Nei test di novembre, qui a Jerez, abbiamo avuto buoni riscontri su un nuovo asfalto che aveva un buon grip, ma in quel periodo faceva più freddo per cui dovremo aspettare di mettere le ruote in pista per capire meglio le condizioni del tracciato che troveremo”.

Jorge Lorenzo a caccia del riscatto

Jorge Lorenzo invece spera in una svolta per invertire il trend negativo con la Ducati. Si tratta di una vera prova del nove per capire se continuare con la casa di Borgo Panigale o interrompere il rapporto. Queste la parole del pilota spagnolo: “Dopo la difficile gara di Austin è il momento di cambiare la situazione e arrivo in Spagna con molta voglia di far bene. Jerez è uno dei miei tracciati preferiti, e su questa pista ho degli ottimi ricordi, come il mio primo podio con Ducati l’anno scorso: credo sia il circuito giusto per iniziare a invertire il trend di inizio stagione. Stiamo lavorando sodo, dobbiamo continuare a pensare in modo positivo e io non ho alcuna intenzione di mollare”.