CONDIVIDI
Andrea Dovizioso (Getty Images)

Rottura del motore per la Ducati di Dovizioso nel venerdì di prove libere. Tutte le conseguenze del guasto

La Ducati di Andrea Dovizioso ha preso fuoco nel Gran Premio d’Italia di venerdì nelle prove libere. La causa è stata un guasto al motore. A causa di questo problema, il motore non può più essere usato. Un problema per il pilota italiano che finalmente è tornato a sorridere grazie al gran premio di casa. Ma è l’intera Ducati ad avere tutte le ragioni per festeggiare. Al Mugello c’è stata la doppietta in MotoGP (Lorenzo ha vinto davanti a Dovizioso) sulla pista di casa della Desmosedici e dopo le prime sei gare del Motomondiale ben quattro piloti Ducati sono nelle top ten della classifica: al quarto posto c’è Dovizioso, al sesto Petrucci, al nono Miller e al decimo Jorge Lorenzo. Grazie ai 20 punti guadagnati con il secondo posto, Andrea Dovizioso ha migliorato anche la sua situazione in classifica generale approfittando della gara negativa di Marc Marquez. Ora il pilota italiano è quarto e ha un distacco di 29 punti dallo spagnolo.

Dovizioso Ducati, la rottura del motore e le conseguenze

Un ottimo bottino considerando le precedenti gare e la battuta d’arresto del venerdì di prove: la rottura del motore aveva di fatto bloccato ogni tipo di tentativo e accorgimento in vista della gara. Ducati Corse ha tolto questo motore dall’allocazione prima della gara. Di conseguenza, è possibile aprire le guarnizioni e scoprire la causa del danno al motore. Ma a quanto pare questo motore era quasi alla sua fine. Si tratta infatti del motore 2 che era in funzione dal GP del Qatar. Un problema non da poco per il futuro. Dopo sei gare, Dovizioso ha dovuto rinunciare ad un motore. Il regolamento prevede che Ducati, Honda e Yamaha possono utilizzare sette motori per pilota. La Suzuki, Ktm, Aprilia e i team clienti invece possono utilizzare nove motori. Finora, solo Takaaki Nagagami (Honda, tempo di esecuzione superato) e Aleix Espargaró (Aprilia, rottura del motore) hanno dovuto rinunciare.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori