CONDIVIDI
Andrea Dovizioso (Getty Images)

Il sogno entra in stand-by per Andrea Dovizioso. Il pilota italiano, infatti, saluta questo straordinario 2017 con una caduta, ma anche con la consapevolezza di essere entrato finalmente nel lotto dei big. L’alfiere della Ducati ha disputato davvero una grandissima stagione e proprio per questo è stato salutato dai propri meccanici con un lunghissimo applauso.

Come riportato da “Sky Sport”, Andrea Dovizioso a margine della gara ha così dichiarato: “Non avevo più tante carte da usare. Non ho mollato sino alla fine. Stava calando la gomma e non riuscivo più ad attaccare. Facevo degli errorini, ho staccato un po’ più forte nella curva dove normalmente guadagnavo, sono andato lungo, dietro è calato e non ce l’ho fatta. In ogni caso sono troppo contento di questa annata e voglio ringraziare il team, la Ducati e tutti gli sponsor”.

Applausi per Marquez

L’italiano ha poi continuato: “Abbiamo fatto un campionato esagerato. Grande soddisfazione è stato proprio un gran bel anno. All’inizio ne avevo un po’ di più rispetto a Jorge. Però c’erano dei punti dove perdevo e dei punti dove guadagnavo, ma non avevo la velocità per stargli davanti”.

Poi Andrea Dovizioso ha parlato dello spinoso caso legato a Jorge Lorenzo e ha fatto chiarezza: “Jorge mi ha aiutato a stare lì sino alla fine, mi faceva guidare pulito. Per me è stato positivo avere Lorenzo lì. Però eravamo tutti al limite, a Jorge si chiudeva continuamente il davanti. Vedevo che i tre lì davanti facevano un po’ di lotte strane. Marquez ha salvato un’altra caduta, perché forse era per terra questa volta. In ogni caso gli faccio i complimenti perché anche quest’anno ha fatto la differenza”.

Antonio Russo

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori