CONDIVIDI
Dorna – Jonathan Rea (Getty Images)

SBK | Dorna spinge Rea in MotoGP, ma non c’è posto per lui

Jonathan Rea è l’assoluto dominatore della SBK, il pilota britannico ha chiuso la stagione con 11 vittorie consecutive. Numeri mostruosi che gli hanno consegnato tra le mani il suo 4° titolo mondiale consecutivo che lo porta ad equipararsi ad un mostro sacro della categoria come Fogarty.

Il pallino di Jonathan Rea però resta inesorabilmente la MotoGP, un mondo appena assaggiato. Era il 2012, la Honda aveva bisogno di qualcuno che sostituisse l’infortunato Casey Stoner per due gare, una comparsa da mettere in griglia più per questioni di sponsor che per altro. Il britannico però, chiamato solo per fare presenza impressionò tutti portando a casa un 8° e un 7° posto con una moto che non aveva mai guidato.

Se sei interessato a tutti gli aggiornamenti sulla MotoGP CLICCA QUI

Ipotesi Kawasaki remota

Da quel giorno però per Jonathan Rea non è più arrivata un’altra opportunità per approdare in MotoGP. La Dorna, che intanto da qualche anno ha acquisito i diritti anche della SBK spingerebbe per questo clamoroso passaggio per svariate ragioni.

Per prima cosa togliere dalla SBK Rea vorrebbe dire rilanciarla. Senza il cannibale ci sarebbe, infatti, nuovamente una vera lotta per il titolo tra tutti gli essere umani che oggi gli arrivano dietro distanziati di tantissimi punti. Inoltre l’arrivo del britannico in MotoGP porterebbe ancora più soldi alla classe regina del Motomondiale sia per l’interesse di vedere un campione del mondo SBK primeggiare anche tra i prototipi e anche perché, in teoria, darebbe a Marquez un altro avversario da affrontare.

Il problema però resta il posto da liberare per Rea. Il britannico è un 4 volte campione del mondo SBK e non vuole di certo venire in MotoGP a fare la comparsa. Come confermato da più parti già quest’anno l’agente di Rea si sarebbe mosso per portarlo nella classe regina del Motomondiale, ma purtroppo non avrebbe trovato posto tra i team ufficiali.

Si era ventilata anche l’ipotesi di un nuovo ingresso di Kawasaki nel Motomondiale proprio con Rea, cosa che sarebbe stata vista di buon occhio anche da parte della Dorna, ma purtroppo per ora i giapponesi non sembrano intenzionati a tornare sul breve periodo. La speranza è che nel prossimo biennio possa liberarsi un posto in un team capace di lottare per il titolo. Per ora Rea resta in SBK con buona pace di tutti.

Antonio Russo

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori