CONDIVIDI
Valentino Rossi (Getty Images)

La Ducati in questi anni è cresciuta veramente tanto, sembrano lontani i tempi in cui Valentino Rossi la guardava con occhio critico perché non riusciva ad andarci forte. Il marchio di Borgo Panigale sembra essere ritornato all’Era Stoner, quando faceva paura ai team giapponesi.

Come riportato da “Il Sole 24 Ore”, Claudio Domenicali, ad di Ducati ha provato così a raccontare la sua creatura: “Il 2° posto di Dovi è la base da cui ripartire. In una MotoGP così lunga la costanza è fondamentale. Ora stiamo preparando la prossima stagione, ma senza stravolgere il nostro modo di fare”.

Quanta strada dai Castiglioni a Audi

L’azienda, nel 2012, proprio mentre divorziava da Valentino Rossi, veniva acquisita da Audi e oggi il marchio tedesco ha fatto sapere attraverso i propri vertici, che ci saranno presto importanti investimenti in Ducati. Uno schiaffo in pieno volto a chi pensava che i teutonici fossero intenzionati a vendere il marchio.

Domenicali poi ha continuato parlando degli albori: “L’azienda era piccola, io ero il 4° ingegnere e vendevamo 2mila moto l’anno. Quando sono arrivato c’erano i fratelli Castiglioni, gli imprenditori della Cagiva, l’azienda era da rifondare. Poi c’è stato il periodo con i Bonomi, molto utile, loro avevano passione. Prima il racing veniva visto come un’élite, ma non è più così. Non esiste una Ducati di prima e di seconda scelta”.

Ducati ha chiuso il 2016 con 55451 moto vendute e un fatturato di 731 milioni di euro e i dati sono in crescita. Nel primo trimestre del 2017, infatti, sono già 34854 le moto vendute e il fatturato è pari a 459 milioni di euro. L’ad Ducati ha elogiato la sinergia con il gruppo Audi, secondo l’ingegnere italiano, infatti, la collaborazione tra i vari tecnici ha portato un ulteriore progresso tecnologico a Borgo Panigale.

Ducati però, a detta di Domenicali, resta una moto italiana. L’ad, inoltre, ha voluto dedicare un pensiero al flop di Rossi con la Rossa: “Fu un problema tecnologico, ma anche umano. Lui era già una rockstar. Veniva pochissimo qui a Borgo Panigale. La cosa non ha mai preso la forma e la consistenza giusta da tutti i punti di vista”.

Antonio Russo

 

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori