CONDIVIDI
Marc Marquez (Getty Images)

MotoGP | Domenicali: “Marc Marquez lo fa 15 volte in un anno, va punito”

Marc Marquez ieri ad inizio gara è finito di nuovo nell’occhio del ciclone per un’entrata eccessivamente irruenta ai danni di Danilo Petrucci che lo ha costretto ad una rimonta importante. Lo stesso rider della Pramac era davvero furibondo a fine GP.

Come riportato da “Marca”, però, l’ad Ducati Claudio Domenicali, in merito alla questione ha così dichiarato: “Quel sorpasso non era corretto, ho chiesto a Pramac di fare reclamo, poi l’hanno risolta da soli. La Direzione Gara dovrebbe essere molto severa su queste cose. Questa gara è stata estremamente importante per Danilo. Non puoi far perdere ad un pilota 5 posizioni per guadagnarne una tu”.

Domenicali chiede il pugno duro

Il manager ha poi continuato: “Marc doveva essere sanzionato. Marquez è il pilota più forte in pista in questo momento, ma non dovrebbe più comportarsi in questo modo sbagliato con gli altri. Voglio che la Direzione Gara prenda dei provvedimenti in tal senso, in particolare quando di parla di un reato ripetuto. Non si parla di un incidente isolato. Una volta può capitare a chiunque, anche a Dovizioso, ma quando succede 15 volte in un campionato allora è una tecnica”.

Insomma a quanto pare Marc Marquez continua ad avere rapporti burrascosi con i propri colleghi. Purtroppo la giovane età e la voglia di primeggiare sempre e comunque molte volte gli fanno spegnere il cervello, cosa che per un pilota non è proprio il massimo. L’entrata su Petrucci non è stata tra le più dure della sua carriera, ma poteva certamente essere evitata.

In fondo se c’è una cosa positiva nel mondo delle moto è che difficilmente qualcuno ti può fare da tappo, perché se sei più veloce prima o poi riesci a superare a differenza di quello che accade invece in altri sport come la F1.

Antonio Russo