CONDIVIDI
Danilo Petrucci (Getty Images)

MotoGP | Danilo Petrucci: “Mi voleva la Honda, Dovizioso mio primo sponsor”

Danilo Petrucci finalmente corona il proprio sogno di approdare in Ducati. Ieri, infatti, è arrivato l’annuncio dopo giorni di voci e indiscrezioni sul suo futuro. A Borgo Panigale hanno dato l’ufficialità in concomitanza del comunicato di HRC che ha fatto sapere di aver trovato l’accordo con Jorge Lorenzo per le prossime due stagioni.

In questo ultimo anno e mezzo Danilo Petrucci ha dato prova di saper guidare alla grande questa Ducati e a Borgo Panigale hanno deciso di promuoverlo, magari in attesa che in Pramac cresca il giovane gioiello Bagnaia, in futuro, a scanso di grossi cali, destinato a passare nel team ufficiale.

Ducati come la Ferrari

Come riportato da “La Gazzetta dello Sport”, Danilo Petrucci ha così commentato questo suo passaggio: “Potevo guadagnarmi la Ducati solo con i risultati. La Ducati è la Ferrari delle due ruote. Ogni italiano sogna di guidarla da piccolo. Per me è un onore e un onere. Nel 2012 Preziosi fece un test con me, Iannone, Pirro e Redding. Si parlava di Pramac, alla fine presero Iannone e Spies che era a spasso ed era spinto dalla Dorna. Mi volevano come collaudatore, avevo 21 anni e dissi di no”.

L’attuale rider Pramac ha poi continuato: “Pramac tornò a cercarmi nel 2014, pensavano pure a Zarco, ma lui voleva restare ancora in Moto2. Avevo offerte dalla Superbike, ma quando Guidotti mi chiamò accettai subito. Vado in Ducati per dare tutto, voglio essere ricordato come un pilota tutto cuore che non si arrende mai, come Capirossi“.

Infine Danilo Petrucci ha così concluso: “Dovizioso è stato uno dei miei sponsor, mi ha voluto. Insieme possiamo creare quello che gli altri non hanno, una vera squadra. In gara ognuno pensa a sé, ma saremo grandi alleati per far crescere la moto. Lorenzo ha fatto una scelta coraggiosa. La Honda aveva cercato anche me, mi voleva la parte europea, ma i giapponese volevano un’alternativa e Lorenzo era una scelta naturale. Con Marquez sarà una bella sfida, due galli nel pollaio”.

Antonio Russo

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori