CONDIVIDI
Gigi Dall’Igna (Getty Images)

In casa Ducati c’è grande soddisfazione per la nuova moto, che dovrà portare, si spera, tante vittorie e soprattutto quel mondiale che manca dal 2007 con Stoner. Nella passata stagione Dovizioso ha dato prova di poter essere un top rider, ma anche Lorenzo, sul finire d’annata ha mostrato notevoli progressi. L’idea per la Rossa quindi sarebbe quella di far scoccare 2 frecce dal proprio arco nel 2018.

Come riportato da “Motorsport.com”, Gigi Dall’Igna ha così commentato la nuova Ducati: “Abbiamo delle idee sul telaio per migliorare alcuni aspetti della moto che in passato ci hanno creato problemi. Non credo che Michelin porti grandi novità nel 2018, penso che le gomme somiglieranno molto a quelle 2017″.

Telai uguali per i due piloti

Il tecnico ha poi proseguito: “Spero che Andrea e Jorge si facciano la guerra tra loro per vincere, sarebbe bello, anche se complicato da gestire. In ogni caso credo sia un problema che tutti i team manager vorrebbero avere. Credo che abbiamo tutto per giocarci il titolo. A Lorenzo manca ancora qualcosina, ma anche noi dobbiamo dargli qualcosa”.

Sulla questione differenze, invece, Gigi Dall’Igna ha affermato: “Petrucci se dimostrerà di essere pronto per vincere avrà tutto quello che abbiamo. Andrea e Jorge si lamentano delle stesse cose, quindi non c’è bisogno di seguire due sviluppi diversi. Vedere i giapponesi che ci rincorrono è bello”.

Infine sul telaio: “L’anno scorso i telai erano diversi perché Andrea aveva preferito uno sviluppo non apprezzato da Jorge, ma quest’anno saranno identici. Abbiamo alcune idee che dobbiamo verificare. Il regolamento non è cambiato, ma Yamaha ha fatto qualcosa di diverso. Nei test di Sepang valuteremo il da farsi”.

Antonio Russo