CONDIVIDI
Cal Crutchlow (©Getty Images)

Il mercato piloti MotoGP potrebbe ben presto entrare nel vivo, anche se sarà meno entusiasmante rispetto all’anno scorso. I piloti ufficiali Honda-Yamaha-Ducati sono legati ai rispettivi team almeno fino alla fine del 2018. Ma Cal Crutchlow potrebbe animare gli scenari e decidere di andar via dopo tre stagioni con il team LCR Honda di Lucio Cecchinello.

Molto dipenderà dai risultati in pista, ma altrettanto dipenderà dalle offerte che potrebbero arrivare. dal 2018 il team satellite Honda potrebbe presentarsi con due moto, una riservata probabilmente a Takaaki Nakagami. Un altro candidato per la MotoGP è Franco Morbidelli, anche se sembra destinato ad approdare al team Marc VDS. Nelle prossime settimane inizierà la giostra mercato soprattutto per i team satellite.

Il contratto da top driver di Cal Crutchlow scade a fine anno. “Al momento non ho firmato nessun contratto”, ha detto il pilota britannico. “La gente pensa che io resterò con LCR, ma ci sono molti piloti che non fanno un ottimo lavoro attualmente e si dispone di clausole con la loro squadra. So già cosa mi è stato offerto e che cosa potrebbe accadere con altri piloti”. Potrebbe essere un modo per spingere il suo team ad un aumento economico. O forse si tratta di verità. Ma non rivela nessun dettaglio.

Fino ad ora non ha nulla in contrario con Honda. “In questo momento mi sento benissimo e vado molto bene. La squadra sta lavorando molto bene e la Honda ci ha sostenuto… Ho sentito le voci su Nakagami, ma non ha nulla a che fare con me… Forse presto prenderò una decisione, ma dipende anche dagli altri piloti fuori”.