CONDIVIDI
Andrea Dovizioso e Cal Crutchlow (©Getty Images)

Andrea Dovizioso sta disputando una stagione magnifica. Sin qui sono già arrivati 5 sigilli e la battaglia con Marc Marquez è sempre più avvincente. Il pilota della Ducati è cresciuto molto durante la stagione, l’ultimo successo a Motegi ha dimostrato ancora una volta, se mai ce ne fosse stato bisogno, che lui è cresciuto molto mentalmente.

In Giappone, infatti, Andrea Dovizioso ha rimontato dalle retrovie e arrivato in coda a Marc Marquez ha dato vita ad una battaglia epica sotto la pioggia. All’ultima curva poi, con grande calma lo ha lasciato sbagliare facendo suo il Gran Premio.

Dovizioso è sempre stato questo

Tra le persone che meglio conoscono Andrea Dovizioso c’è sicuramente Cal Crutchlow, che nella sua carriera è stato compagno di squadra dell’italiano. Come riportato da “Paddock-gp.com”, il britannico ha così dichiarato: “Quando ero nel suo stesso team era come ora. Solo che all’epoca combattevamo con il Team Tech3 per il 5° e 6° posto”.

Il driver del Team LCR ha poi proseguito: “Andrea è sempre stato un guerriero, ma era meno evidente perché non combatteva per la vittoria con Marquez. Sono molto felice per lui e sono anche tanto contento per Ducati perché hanno lavorato molto duramente per arrivare al livello attuale. Andrea sembra favorito perché eccelle sia sull’asciutto, che sotto la pioggia”.

Infine Crutchlow ha così concluso: “Penso che il titolo andrà a Marquez. Dovizioso è molto forte in Malesia, mentre Marc lo è in Australia. Penso quindi che sia molto equilibrato, Marquez non può più permettersi errori, questo è certo”. Insomma, secondo il britannico il pilota della Ducati se la giocherà  sino alla fine con il driver della HRC.

Antonio Russo