CONDIVIDI
Andrea Dovizioso
Andrea Dovizioso (©Getty Images)

MotoGP Catalunya, Dovizioso: “Ho sbagliato, zero pesante. Mi rialzerò”

Un Gran Premio di Catalunya 2018 da dimenticare per Andrea Dovizioso, caduto mentre si trovata al terzo posto con la possibilità di superare Marc Marquez. Il terzo zero in questo campionato MotoGP e dunque altri punti pesanti persi, ora il rivale spagnolo è a +49.

Un ritiro che fa male al forlivese, anche alla luce della seconda vittoria consecutiva di Jorge Lorenzo. Il maiorchino sembra rinato dopo il successo del Mugello e si è imposto anche a Montmelò. Adesso hanno gli stessi punti, 66, nella classifica mondiale. La rimonta non sarà semplice, però mancano tante gare. Il Dovi deve comunque smettere di sbagliare, altrimenti la corsa al titolo diverrà veramente compromessa.

MotoGP Catalunya, Andrea Dovizioso deluso

Andrea Dovizioso dopo il Gran Premio di Catalunya 2018 è intervenuto ai microfoni di Sky Sport MotoGP per commentare il deludente risultato odierno. Queste le sue parole: «Ero al limite, non li volevo perdere ed era un momento in cui stavamo spingendo forte tutti e tre. Ne avevo poco meno. Con queste gomme basta poco per cadere, non puoi metterci l’intensità per colmare neanche un decimo di velocità. Ho fatto une errore, sono arrivato troppo forte. In questi momenti bisogna stare calmi e cercare di capire. Non ci sono alternative».

Ovviamente il forlivese è deluso per la caduta e gli zero punti. Prosegue così le sua analisti post-GP a Montmelò: «Non ho ancora visto i dati di Jorge, ma lui guidava in modo diverso. Aveva uno stile che non faceva intraversare tanto il posteriore. Per le condizioni che ho trovato oggi, con poco grip soprattutto in frenata, io ero al limite. Mi mancavano due decimi. C’era il modo per poter guidare diversamente ed è quello che dobbiamo fare. Purtroppo andiamo a casa con un altro zero e ciò è molto pesante, però ormai è fatta. Dobbiamo capire, siamo veloci e spesso si tratta di dettagli. Le condizioni di oggi sono state particolari. A volte è complicato decidere ali o non ali e il modo di guidare».

Andrea Dovizioso pensa di poter prendere spunto dal rendimento di Jorge Lorenzo per migliorare: «Quando hai un pilota forte vicino che va forte non è mai facile batterlo. Però è un vantaggio per migliorarsi quando lo vedi fare cose diverse e migliori di te. Provare una moto come quella di Lorenzo? Non penso, anche se io sono aperto a tutto. Ognuno ha il proprio modo, lui sentiva di avere bisogno di certe cose».

A Desmo-Dovi viene domandato se questo sia il momento più difficile da quando è in Ducati, ma lui nega in maniera netta: «No, vi siete dimenticati i primi anni. Ci stiamo comunque giocando le vittorie ora. Ovviamente quando l’obiettivo cambia e vai a casa con uno zero è devastante mentalmente. Però quando sei veloce puoi ottenere tutto con degli accorgimenti. 1-2 giorni per metabolizzare servono. Ora è importante capire assieme al team. Abbiamo dei dati per comprendere. Lavoriamo per arrivare ad Assen e fare meglio. Da questa situazione ci rialzeremo».

 

Matteo Bellan

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori