CONDIVIDI
Casey Stoner (Getty Images)

MotoGP, Casey Stoner: “Valentino non ha il passo per vincere”

Nella giornata di ieri Casey Stoner ha fatto visita all’azienda bergamasca Nolan per festeggiare una partnership che va avanti da ben 16 anni, dal suo esordio nel Motomondiale nel 2002. Per l’occasione il due volte iridato ha ricevuto un casco one-off con le bandiere italiana e australiana.

Il due volte iridato ha ribadito di non voler tornare in pista se non nel ruolo di tester: “Mi occupo a tempo pieno della mia famiglia, delle mie figlie e riesco a sfruttare davvero il tempo libero. Ho scoperto quanto sia bello svegliarmi ogni mattina nel mio letto: è una sensazione bellissima. Con le gare ero sempre in giro per il mondo mentre adesso non ho più lo stress del paddock ad accompagnarmi”. Di certo le proposte per tornare ci sono, ma ormai ho scelto di non gareggiare più. Preferisco guardare i gran premi davanti alla televisione piuttosto che correrli”.

Il punto sul campionato MotoGP

Casey Stoner ha parlato dell’attuale mondiale di MotoGP, del dominio di Marc Marquez e delle difficoltà della Ducati a puntare verso il titolo: “Oggi il fornitore unico di pneumatici e la centralina elettronica uguali per tutti hanno portato molti allo stesso livello. La corsa di Assen ne è la prova. Oggi molti possono essere competitivi: quando apri il gas la moto ha tutti i controlli e quelle briglie aiutano”. E sull’ex rivale Valentino Rossi confessa: “E’ come me: tolta l’elettronica farebbe la differenza… Marc Marquez è senza dubbio aiutato dall’elettronica, ma è anche molto competitivo. Chi può fermare la corsa al suo settimo titolo?
Oggi ci sono tanti piloti competitivi. Basti guardare la classifica, dove c’è ancora Valentino Rossi in seconda posizione. Detto ciò non credo che Rossi sia in grado di poter vincere il titolo – ha concluso Casey Stoner – è ancora molto forte ma non ha il passo per vincere le gare”.