CONDIVIDI
Casey Stoner e Andrea Dovizioso
photo Twitter

Sul circuito del Mugello Ducati team schiera tutta la cavalleria, con Michele Pirro in pista e Casey Stoner nel box. Il pilota australiano, ieri in visita allo stabilimento Ferrari di Maranello, mostra soddisfazione per i risultati di Andrea Dovizioso, nonostante le due cadute nelle ultime due gare. E sembra confermare l’addio di Jorge Lorenzo da Ducati, ormai indirizzato a gonfie vele verso un ritorno in sella alla Yamaha che deve ancora definirsi.

“E’ stato un peccato nelle ultime due gare perchè ci sono stati gli incidenti tra Lorenzo e Dovizioso a Jerez e la caduta di Dovi a Le Mans perchè la Ducati è tornata ad essere competitiva dove tradizionalmente non lo era – ha detto Stoner ai microfoni di Sky Sport -. Ma l’atmosfera nel box è molto buona, sono stati fatti tanti passi in avanti sulla GP18 dal punto di vista tecnico”. Lorenzo dopo oltre un anno in sella alla Desmosedici non è riuscito ad instaurare un feeling con la Rossa, soprattutto dal punto di vista psicologico, perchè i risultati di Andrea dimostrano l’alto potenziale della moto. “A volte è meglio che le cose vadano così, c’è un po’ di frustrazione per quello che è successo perchè forse ci si aspettava qualcosa di più per le stagioni che ha fatto, ma da un certo punto di vista è anche giusto prendere delle strade diverse”.

Dalla scorsa stagione ad oggi tecnici e meccanici hanno eseguito un lavoro impeccabile sulla Desmosedici, quindi Jorge Lorenzo non sembra poter avere alibi tecnici. “Dal punto di vista mentale è importante non pensare che la Ducati possa essere guidata da un solo pilota ma che bisogna essere capaci di adattarsi come ha fatto Andrea Dovizioso. E’ una soddisfazione vedere come Dovizioso abbia fatto da apripista – ha concluso Casey Stoner – perchè adesso tutti possono guidarla”.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori