CONDIVIDI
Carmelo Ezpeleta e Valentino Rossi
Valentino Rossi e Carmelo Ezpeleta (©Getty Images)

Il mercato piloti della MotoGP sembrava ormai avviarsi verso una fase di stallo dopo le firme di Maverick Vinales con Yamaha e di Marc Marquez con Honda e l’imminente rinnovo di Valentino Rossi per uno o due anni (ma ancora manca dell’ufficialità…). Invece i giochi sarebbero ancora da farsi perchè ci sono delle pedine e delle caselle importanti che ancora devono essere piazzate.

Adesso il mercato piloti verte intorno alla Honda ufficiale di Dani Pedrosa, il cui rinnovo sembra ancora in divenire. Nel corso della trasmissione ‘Paddock’, condotta da Franco Bobbiese, il giornalista pesarese Maurizio Bruscolini ha riportato alcune voci provenienti direttamente dal paddock: “Dovizioso è cresciuto moltissimo quindi sembra che in questo momento all’interno della Ducati sia in vantaggio rispetto a Lorenzo. I rapporti tra Puig e Pedrosa ultimamente sono molto freddi. Sembra che in Honda potrebbe andare via Pedrosa perchè ha avuto insieme a Zarco una mega offerta da Red Bull – ha spiegato il Brusco -. Questa indiscrezione libera un posto in Honda e Marquez non avrebbe nessun problema ad essere affiancato da Dovizioso. Se il buon Dovi non rispondesse alle sirene della Honda e decidesse di restare in Ducati al suo posto in Honda ci potrebbe andare Danilo Petrucci, che da tempo sta dicendo di voler andare in un team ufficiale”.

Due nomi made in Italy per un team prestigioso come la Honda, anche se in Ducati chi sembra avere i piedi sulla graticola è Jorge Lorenzo che, dopo aver cominciato alla grande i test invernali, sembra aver smarrito la retta via. Inoltre non è scontato che Andrea Iannone continui con Suzuki: “La Suzuki potrebbe aver fatto un’offerta non troppo remunerativa a Iannone che starebbe parlando con Aprilia”.

Capitolo Valentino Rossi. Il Dottore non ha ancora firmato, ma sul suo futuro qualcosa inizia a intravedersi. Sembra scontato il rinnovo, forse solo per un anno con opzione sul secondo o forse due. Ma si fa strada il progetto VR46 in Top Class e l’ascesa del campione di Tavullia ad un ruolo di vertice nella Dorna. “Valentino non ha ancora firmato, ma a Tavullia mi dicono che il team satellite va avanti – ha aggiunto Maurizio Bruscolini -. Quando ha detto “corro per i prossimi due anni” è stato probabilmente un messaggio lanciato dagli sponsor per bussare a danari con Sky, Monster e Movistar per chiudere il finanziamento del team satellite  che potrebbe essere gestito da Gelete Nieto, nell’attesa che Valentino decida di smettere. Ma c’è dell’altro, perchè quando smetterà di correre sarà il braccio destro di Carmelo Ezpeleta come uomo immagine e come consulente principe perchè la Dorna non vuole rinunciare a lui”.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori