CONDIVIDI
MotoGP (Getty Images)

La stagione 2018 di MotoGP sarà davvero molto particolare. Ci sono, infatti, tantissimi contratti in scadenza e moltissime situazioni da risolvere. In primo luogo c’è la grana Dovizioso, tirata fuori da Ciabatti nei giorni scorsi, che vuole si rinnovare con Ducati, ma a cifre più consone a quanto dimostrato nell’ultima stagione.

Un mercato piloti MotoGP davvero in fermento quindi con tutti i top team in movimento. Tra le scadenze illustri anche quella di Valentino Rossi, che ha più volte detto che deciderà del suo futuro solo dopo 6-7 gare del 2018. L’impressione comunque sembra essere quella che il Dottore proseguirà per almeno un’altra stagione.

Tanti movimenti in MotoGP

Resta sulla graticola anche Dani Pedrosa, con Crutchlow e qualche altro pilota a sorpresa che spingono dietro di lui. Durante “Paddock TV”, il noto giornalista Maurizio Bruscolini in merito alla questione ha così affermato: “Marquez sta cercando di portare il fratello in MotoGP nel 2019. Secondo me alla fine dovrebbe riuscirci agevolmente, anche perché da quanto mi dicono è già un oggetto di trattativa con Honda“.

Il Brusco ha poi proseguito: “Nel team con Valentino, invece, nel 2019 potrebbe esserci Franco Morbidelli con la Yamaha. A quanto pare, infatti, Rossi avrebbe già deciso di puntare su di lui come pilota di riferimento per il futuro. Il fratello di Marquez non va piano, anche quest’anno è andato forte in Moto2. Poi se Marc chiede è molto probabile che questo possa verificarsi”.

Insomma si profila un 2018 davvero scoppiettante che metterà le basi per un 2019 di stravolgimenti a dir poco epocali in MotoGP. Tra i tanti che reclamano un posto nella classe regina del Motomondiale vi è da ricordare anche Rea, che negli ultimi tempi ha strizzato più volte l’occhio all’ipotesi MotoGP.

Antonio Russo