CONDIVIDI
Maverick Vinales (photo Twitter @Yamahamotogp)

Maverick Vinales manca la pole position per soli 130 millesimi di secondo, ma sul circuito di Austin sarà sfida aperta con Marquez sin dal primo giro. Senza dimenticare il veterano Rossi che sembra aver trovato il giusto assetto per la sua M1.

Il pilota Yamaha insegue il terzo successo consecutivo, Marc Marquez il primo trionfo stagionale. Una battaglia in campo aperto, sul lungo circuito americano, con partenza alle 21 (ora italiana). “E’ davvero un buon weekend per noi. Quando ho visto il mio tempo di 2’02″871 ho pensato: ‘Va bene, sei in pole’. Ma Marc gestito un ottimo giro. Lui è veramente bravo ad afferrare la pole – ha confessato Maverick Vinales -. Devo congratularmi con lui, perché era un giro incredibile”.

Anche ad Austin la YZR-M1 si rivela impeccabile. La Honda, che qui ha sempre trovato terreno ampiamente favorevole, dovrà sudare per salire sul gradino più alto. Le previsioni annunciano un testa a testa tra Vinales e Marquez dal primo all’ultimo giro, salvo sorprese. “Lo spero. Voglio combattere fino alla fine. Abbiamo lavorato duramente per tutto il weekend sugli ultimi giri. Penso che abbiamo un buon passo”.

Il segreto sarà gestire la gomma posteriore fino all’ultimo, con la consapevolezza che anche un secondo posto è utile per la corsa al Mondiale. Ma se riuscirà a migliorare nel secondo e terzo settore potrà trovare la giusta chiave per centrare il tris. “Dobbiamo dare tutto e provare a seguire Marquez”. Maverick Vinales snocciola la strategia di campionato e di gara. “Non posso permettermi di fare uno zero in tutta la stagione. Dobbiamo arrivare bene alla fine dell’anno, ma penso che abbiamo una grande opportunità. Siamo molto forti nei settori 1 e 4 in modo che possa attaccare alla 4”. Del resto ci sono 37 punti di gap in classifica…

 

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori