CONDIVIDI
Andrea Iannone (Getty Images)

E’ quasi ora di intraprendere l’ottavo round della stagione e il Team Suzuki ECSTAR si sta dirigendo verso Assen per quello che dovrebbe essere un week-end emozionante. Andrea Iannone conta sulle buone sensazioni dei test in Catalunya per dare una svolta ad un campionato iniziato al di sotto delle aspettative. La casa di Hamamatsu può contare sul ritorno di Alex Rins dopo una lunga pausa per infortunio.

Il GP di Assen sarà il primo di un GP back-to-back, insieme con il GP di Germania al Sachsenring del 2 luglio. Andrea Iannone è alla ricerca di un ulteriore step dopo aver provato buone sensazioni nei test al Montmelò dopo l’ennesima gara conclusa con un gap di 47 secondi dal vincitore Andrea Dovizioso. In assenza di un team satellite The Maniac dovrà seguire lo sviluppo della GSX-RR e portare i primi risultati utili in cassa.

“Dopo il test che abbiamo fatto a Barcellona, sto arrivando ad Assen con più fiducia. Abbiamo ottenuto alcune cose importanti e acquisito una migliore comprensione di alcuni punti deboli – ha dichiarato il pilota di Vasto -. Questo ci permetterà di iniziare ad Assen immediatamente sul lavoro per trovare la giusta strada da seguire. Il circuito TT sembra adatto per la nostra macchina. Ci sono alcuni punti di frenata difficili e curve veloci che richiedono agilità nel cambio di direzione. Sono alcuni dei punti di forza della nostra GSX-RR. Spero che si possa tornare in lotta per le prime posizioni al più presto”.