CONDIVIDI
photo Facebook

Dopo il miglior crono nel primo giorno di test Andrea Dovizioso piazza il quarto tempo nel day-2. “Good feeling with my baby” commenta il pilota Suzuki su Facebook. Segno che il feeling tra il pilota e la GSX-RR comincia a decollare, grazie ai nuovi motore e telaio, oltre ad una carena aerodinamica con “baffi”.

Tutto è al vaglio della fabbrica di Hamamatsu che dovrà sfruttare la pausa invernale per migliorare ulteriormente lo sviluppo della moto 2018. Perchè se i problemi di grip sembrano quasi risolti serve un ulteriore step per mettersi alla pari con i big. “In tutte le aree siamo migliorati, ma non sono grandi passi in termini di potenza e velocità. Nel complesso, ogni area ora è migliore dell’uno percento. Non abbiamo neanche chiesto più potere – ha detto Andrea Iannone come riportato da Speedweek.com -. È molto più importante poter usare il nostro potere”.

L’abruzzese ha anche focalizzato l’attenzione sulle gomme usate, senza montare la morbida al posteriore per puntare al time attack. Adesso i tecnici giapponesi dovranno risolvere il limite più grande, l’accelerazione. “Alla fine non ho usato il miglior telaio che abbiamo perché ero sul telaio del 2017. E abbiamo una specifica migliore. Forse li testeremo di nuovo venerdì”.

Stamane Suzuki sarà ancora in pista. Non avendo conquistato nessun podio in questa stagione non avrà limiti ai test 2018. “Sono contento, perché alla fine sono riuscito a migliorare il mio tempo sul giro con la gomma posteriore media, il primo giorno ho girato con la soft. Il mio feeling con la moto migliora di giorno in giorno. Suzuki ha fatto un ottimo lavoro durante la stagione. Abbiamo già testato molto per il 2018, ora i risultati sono visibili – ha concluso Andrea Iannone -. Ora non dobbiamo adagiarci, ma dobbiamo continuare a lavorare intensamente”.

Luigi Ciamburro