CONDIVIDI
Andrea Iannone
Andrea Iannone (©Getty Images)

MotoGP | Andrea Iannone pone l’accento sull’inesperienza di Alex Rins

Andrea Iannone dopo un anno buio in Suzuki vuole ritornare sulla cresta dell’onda. Già sul finire della passata stagione si era intravisto qualcosa di buono e ora i progressi della moto sono sempre più evidenti. Purtroppo però c’è ancora da lavorare per raggiungere la parte altra della classifica, ma grazie anche al lavoro dell’altro alfiere Rins, il traguardo non sembra più inarrivabile.

Come riportato da “Motorsport.com”, Andrea Iannone ha così commentato la prima gara della stagione: “In Qatar ho chiuso a 12 secondi dal vincitore, non sembra tanto, ma in MotoGP è molto. Alex era davanti a me ed è riuscito a restare attaccato al primo gruppo, ma alla fine è cascato perché se si vuole spingere sempre al limite si rischia molto”.

Lavorare per tornare in vetta

Il rider della Suzuki ha poi continuato: “Io credo di avere un po’ più di maturità. Quando penso di non essere al 100% provo a gestire la situazione e a portare punti preziosi a casa. Questo è un approccio diverso. Abbiamo un anno per migliorare, bisogna lavorare duramente”.

Andrea Iannone ha poi così concluso: “L’anno scorso abbiamo fatto un grande test ad Aragon e abbiamo capito la strada da prendere e poi nell’arco della stagione siamo progrediti. Nel crepuscolo della scorsa annata avevamo di tanto ridotto il gap. Ogni gara lotteremo per il podio e per la vetta, ci proveremo, è il nostro obiettivo e sono sicuro che lavoreremo per riuscirci”.

Antonio Russo

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori