CONDIVIDI
Andrea Dovizioso (Getty Images)

MotoGP | Andrea Dovizioso prova a smorzare i toni

Andrea Dovizioso arriva da una stagione semplicemente straordinaria. Il pilota italiano ha lottato sino all’ultima curva con Marc Marquez per il titolo mondiale e in questo 2018 il rider della Ducati vuole provare a ripetersi, magari con un epilogo diverso. DesmoDovi attualmente comanda la classifica mondiale e tenterà, già da questo weekend, ad allungare in graduatoria.

Durante la conferenza stampa è stato chiesto ad Andrea Dovizioso cosa ne pensasse della questione tra Marquez e Rossi e se avesse paura dello spagnolo come aveva detto il Dottore: “Ripeto ancora una volta, io non risponderò mai a questa domanda. Ne abbiamo parlato in commissione, è sempre difficile fare delle regole per le moto. Ogni situazione è diversa ed è impossibile stabilire delle regole giuste per tutti”.

Due schieramenti in commissione

Il rider della Ducati ha poi proseguito: “Ci hanno detto che da Austin ci sarebbero state sanzioni più pesanti. Credo fosse l’unica strada da seguire per questa questione. Sono cose già successe in passato. Succede ogni anno. Sono stati aperti ad ascoltare i nostri suggerimenti, però non è stato facile perché in safety commission c’erano due schieramenti in opposizione. Credo sia stata una buona idea”.

Sul suo futuro ancora in bilico Andrea Dovizioso ha invece affermato: “Ci stiamo lavorando, stiamo parlando di questo, ma non abbiamo ancora fatto grossi passi in avanti, quindi non c’è motivo di parlarne, almeno da parte mia”.

Infine l’alfiere di Borgo Panigale ha smentito Jorge Lorenzo che si era lamentato di questa GP18 a suo dire un passo indietro alla moto dell’anno scorso: “Non sono d’accordo con Jorge. Le differenze sono piccole rispetto all’anno scorso. La moto va meglio a centro curva. Io non vedo punti negativi rispetto alla moto dell’anno scorso. Anche a livello di risultati è andata meglio”.

Antonio Russo