CONDIVIDI
Ana Carrasco (Getty Images)

Supersport 300 | Ana Carrasco è leggenda, prima donna campionessa del mondo

Ci voleva una gara da leggenda per scrivere la storia e così è stato. Il GP che ha incoronato Ana Carrasco regina della Supersport 300 è stato letteralmente incredibile, caratterizzato da continui scambi di posizione. La pilota spagnola era arrivata all’ultimo Gran Premio con 10 punti di vantaggio su Deroue e 18 su Perez.

Dopo le qualifiche del sabato però il titolo per Ana Carrasco sembrava decisamente qualcosa di utopistico, in gara però la dea bendata ha sorriso alla pilota spagnola. Tutto, infatti, dalla partenza in poi è girato a favore della 21enne. Scattata dalla 25a casella in griglia la Carrasco ha cominciato subito la sua estenuante rimonta.

Carrasco regina del mondo con un po’ di fortuna

Davanti però è arrivato subito il primo colpo di fortuna con un problema tecnico per Deroue che lo ha costretto al ritiro. A quel punto l’ultimo ostacolo tra il mondiale e Ana Carrasco è diventato Perez. Intanto la pilota spagnola però era risalita sino alla 13a posizione portando a casa qualche punticino.

Davanti Perez per vincere il titolo aveva bisogno di un successo, che però gli è scivolato dalle mani alla penultima curva quando Daniel Valle con un sorpasso magistrale lo ha superato per la gioia della Carrasco che tagliando il traguardo in 13a piazza ha conquistato il mondiale per un solo punto, il primo per una donna nei campionati mondiali di motociclismo.

La vittoria della Carrasco apre così un precedente che potrebbe dare seguito ad una piacevole “invasione” femminile nel mondo delle moto. Chissà quindi che presto non ritroveremo una Carrasco anche in MotoGP, magari a dare del filo da torcere a Marquez e Dovizioso.

Resta sempre aggiornato con le nostre ultimissime news di motori e altro su Google News.

Antonio Russo