CONDIVIDI
Aleix Espargaro (©Getty Images)

Si chiude con un bilancio positivo il primo appuntamento della stagione MotoGP 2018 per l’Aprilia Racing Team Gresini. La nuova RS-GP, scesa in pista per la prima volta a Sepang, ha soddisfatto sia Aleix Espargaro che Scott Redding che sono riusciti a migliorare progressivamente il feeling con la V4 di Noale.

Per Aleix si è trattato di un ritorno in Malesia a un anno di distanza, avendo dovuto saltare la gara dello scorso ottobre per l’infortunio alla mano rimediato in Australia. Il pilota spagnolo, che da subito aveva promosso la RS-GP 2018, nel secondo e terzo giorno si è totalmente dedicato allo svezzamento della nuova moto. E’ mancato l’appuntamento con il time attack ma non era questa la priorità di questa prima sessione di test.

Dal punto di vista statistico, nella tre giorni malese Aleix Espargaro ha percorso un totale di 139 giri, il migliore dei quali in 1’59.925. “Possiamo dire di aver iniziato il 2018 con il piede giusto. Mi piace la nuova moto, i ragazzi di Aprilia hanno fatto un grande lavoro migliorando soprattutto la parte ciclistica seguendo le mie indicazioni. Riesco ad essere più aggressivo con il freno e anche la posizione in sella si adatta meglio al mio stile di guida. Oggi ho provato anche una nuova versione del controllo di trazione che ho trovato estremamente positiva e su cui continueremo a lavorare. Il prossimo step lo faremo con la evoluzione del motore che arriverà per i test del Qatar, sviluppare continuamente è fondamentale perchè la competizione quest’anno sarà ancora più serrata”.

Redding alla ricerca del setting ideale

Buona la prima anche per Scott Redding che ha migliorato il feeling con la sua nuova moto dopo un recente passato in Ducati. 158 giri e best lap in 2’00.812 per il pilota britannico che è ancora alla ricerca del set-up ideale.

“Ho avuto problemi di chattering e di grip che ci hanno spinto a sperimentare, per trovare quale fosse la strada giusta per le mie esigenze e il mio stile di guida. Chiaramente facendo delle modifiche importanti è difficile trovare la massima velocità, ma sono riuscito comunque a migliorare giorno dopo giorno. Per la mia conoscenza della moto e per il rapporto con il nuovo team sono stati test fondamentali, i tecnici stanno cominciando a comprendere le mie caratteristiche – ha concluso Scott Redding – e quello che mi piace a livello di setting”.