CONDIVIDI
Marc Marquez e Giacomo Agostini (Getty Images)

Marc Marquez ha solo 24 anni, ma domenica ha già conquistato il 6° mondiale in carriera. Propria questa sua precocità lo mette in lizza per strappare dalle mani di Giacomo Agostini il mostruoso record di 15 titoli vinti. L’italiano ha uno score pazzesco: 123 vittorie, 162 podi e 117 giri veloci in 190 gare disputate.

Eppure sino a qualche anno fa il record di Agostini sembrava inattaccabile. L’italiano, infatti in carriera ha conquistato 8 titoli in 500 e 7 in 350. Molti di questi mondiali però sono stati vinti praticamente in contemporanea, infatti, all’epoca i piloti disputavano gare in 2 o più categorie, un po’ come se oggi Marc Marquez corresse sia in Moto2, che in MotoGP.

Ducati e Yamaha a sfidare Marquez

Giacomo Agostini a quanto pare un po’ preoccupato di questa rincorsa di Marc Marquez lo è e, infatti, come riportato da “Radio Marca” ha così dichiarato: “Marc è un fenomeno, però è una persona cattiva perché vuole battere il mio record. Comunque è incredibile, ha fatto un campionato fantastico, è un talento naturale. L’unica cosa cade troppo e spero che in futuro non accada più”.

Ago ha poi continuato: “Sono un po’ spaventato, ma i record sono fatti per essere battuti. Spero di essere qui quando riuscirà a battere i miei record. Sarebbe una grande festa in Spagna. Lui è ancora molto giovane e ha una lunga carriera davanti a sé. Al momento è difficile che qualcuno possa fermarlo”.

Infine, sempre parlando dei futuri sfidanti di Marc Marquez, Agostini ha così concluso: “Rossi è un grande pilota, ma ha un compito molto difficile. L’anno prossimo tutti pensano che ci sarà una lotta tra le Yamaha, le Ducati e Marquez“. Insomma la rincorsa ai record di Ago sembra avviata, ma non priva di possibili intoppi.

Antonio Russo