CONDIVIDI
Giacomo Agostini (Getty Images)

MotoGP | Agostini: “Rossi tra 10 anni smette”

Prima dei Rossi e dei Biaggi c’era un solo immenso campione nell’immaginario collettivo italiano. Stiamo parlando di Giacomo Agostini. Una carriera stellare per lui: 15 mondiali vinti (record quasi inarrivabile), 123 vittorie, 162 podi e 117 giri veloci. Dal 1963 al 1977 ha vinto tutto in ogni categoria immaginabile.

Scherzando con i colleghi di Sky ha provato a vestire i panni del team manager della MV Agusta (marchio per il quale ha corso tanti anni) nel caso in cui arrivasse in MotoGP: “Per prima cosa ci vorrebbe una gran moto, perché il pilota va dove sa di trovare una moto vincente. Come pilota c’è Valentino Rossi, anche se penso che tra un po’ di anni, tra 10 anni smetterà. Poi ci sono Dovizioso, Bagnaia. Credo prenderei questi due”.

Yamaha in ritardo sull’elettronica

Giacomo Agostini ha poi affrontato l’argomento Yamaha: “Loro sono in ritardo sull’elettronica. Penso che stanno migliorando. Gli altri sono stati più scaltri, però vedo che si stanno avvicinando, quindi magari già qui al Mugello li vedremo più avanti”.

Infine Ago si è concentrato sul caso Lorenzo, che sta tenendo banco in questi giorni in MotoGP: “Quasi quasi mi rimetto in gioco anche io. Dipende dalle possibilità e dalle offerte che ha. Certo Lorenzo è sempre andato bene in Yamaha. Lorenzo è sempre Lorenzo, qui è molto importante la testa. Forse non si trova come lui vorrebbe. Può darsi che con una bella squadra, con una bella moto come la Yamaha potrebbe fare bene. Pensionare Lorenzo sarebbe un vero peccato, però qualcosa deve cambiare”.

Insomma anche per Giacomo Agostini sarebbe da promuovere un passaggio di Lorenzo in Yamaha. Lo spagnolo ha sofferto tanto questa Ducati e indubbiamente ad Iwata potrebbe ritrovare quella moto che tanto bene gli ha fatto fare negli anni passati.

Antonio Russo

 

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori