CONDIVIDI
foto twitter
foto twitter

 

Nasce la nuova GSX-R750Z, proposta nella livrea bicolore Rosso/Nero, per continuare la tradizione Suzuki GSX-R750 che nasce nel 1985. Questa nuova moto adotta pinze freno anteriori monoblocco di tipo radiale marchiate Brembo per la massima estrazione racing, che lavorano un doppio freno a disco anteriore flottante da 310 mm. Di colore rosso sono anche per gli “stripping” adesivi a finitura dei cerchi ruote in lega leggera, i tappi superiori della forcella e i registri di regolazione della stessa. E pure anche la sella ha quella colorazione, amalgamandosi in un insieme che coinvolge tutta la sezione superiore della carenatura. I foderi della forcella sono anodizzati color oro, e stessa finitura per il massiccio dado del perno di sterzo e del tendicatena posto alle estremità del forcellone in alluminio. Inoltre è nuovo anche il logo Suzuki.

 

 

Il motore è l’evoluto quattro cilindri in linea frontemarcia da 750 cm³, con misure di alesaggio e corsa (70,0 x 48,7 mm) adottate per ottenere la migliore efficienza congiuntamente a prestazioni da riferimento assoluto. La potenza massima è di 150 CV a 13.000 giri/min, con un valore di coppia pari a 86,3 Nm a 11.200 giri/min.

 

 

Il telaio è in alluminio, molto leggero e compatto, vanta una conformazione a doppio trave, ed è abbinato ad un forcellone in lega leggera ottenuto per fusione. La dotazione di serie prevede anche l’ammortizzatore di sterzo a controllo elettronico. Il prezzo? La nuova Suzuki GSX-R750Z sarà disponibile da fine mese a 12.900 euro.

 

 

Redazione

 

 

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori