CONDIVIDI

L’ Aprilia Dorsoduro 1200 presenta numerose novità per quanto riguarda la parte meccanica. Andiamo quindi a descrivere nel dettaglio la scheda tecnica e il peso.

Il motore della Dorsoduro 1200, è il nuovo V90 Aprilia da 1200 cc, una unità caratterizzata dal sistema di iniezione elettronico Ride by Wire con tripla mappatura, raffreddata a liquido e con distribuzione a doppio albero in testa, quattro valvole per cilindro e Twin Spark.

Un motore senza dubbio moderno e dalla tecnologia raffinata che sprigiona potenza, circa 130 CV a 8.700 giri e una coppia massima di 115 Nm a 7.200 giri, che gli consegnano il primato assoluto nella categoria, nel rispetto delle normative antiemissioni.

Il telaio è di tipo misto, unisce un traliccio di tubi d’acciaio a piastre laterali e telaietto reggisella in alluminio. Il comparto sospensioni si compone di una forcella Sachs a steli rovesciati da 43 mm con piedini fusi in conchiglia, regolabile nel precarico molla e nel freno idraulico in compressione ed estensione. L’ammortizzatore posteriore a gas con serbatoio separato Sachs, montato lateralmente e infulcrato al forcellone in alluminio con schema cantilever, è regolabile nel precarico molla e nell’idraulica sia in compressione sia in estensione.

I freni montano anteriormente pinze radiali Brembo a 4 pistoncini e dischi flottanti da 320 mm, mentre al posteriore c’è un disco da 240 mm frenato da una pinza Brembo a singolo pistoncino.

Dorsoduro 1200 è disponibile anche con ATC, Aprilia Traction Control, abbinato all’ABS a due canali entrambi disinseribili. L’ATC è un controllo di trazione che sfrutta al massimo la potenza disponibile e il grip dei pneumatici.

Tutto questo racchiuso in un peso di 212 kg a secco a secco e 223 kg con liquidi, second quanto dichiarato da Aprilia.

Moto10.it