CONDIVIDI

NORTON MOTO РNorton continua a far parlare molto di sé in questo periodo soprattutto per i nuovi piani di rilancio del suo prestigioso marchio, piani che sembrano sempre più ambiziosi nonostante la nuova avventura del costruttore sia solo agli inizi e nonostante il periodo non proprio felice per il comparto delle due ruote.

Dopo l’annuncio dell’ingaggio di Pierre Terblanche per curare il design delle motociclette, ora pare che la casa inglese si prepari a sviluppare un nuovo motore dotato di quattro cilindri disposti a V (sembra si tratti di una V stretta, configurazione molto simile a quella adottata in casa Aprilia) che potrebbe essere destinato addirittura alla MotoGP, dove potrebbe debuttare nel 2012, anno in cui entrerà in vigore il tanto discusso nuovo regolamento.

Al di là del fatto che la quest’ultima cosa possa effettivamente realizzarsi (e, secondo me, è estremamente improbabile per lo meno a così breve termine), rimane il fatto che un nuovo propulsore (un V4 appunto oppure un bicilindrico dalle prestazioni elevate) è decisamente quello che serve per rinverdire la tradizione sportiva di Norton, notevole ma anche davvero un po’ datata.

In attesa di ulteriori novità non resta che aspettare l’arrivo di una ventina di esemplari della Norton Commando 961 destinati al mercato italiano per poter dare un primo giudizio sulla bontà della nuova Norton targata Stuart Garner: a questo proposito si vocifera (ma la cosa manca di riscontri ufficiali) di un ritardo rispetto ai tempi previsti, cosa che ha fatto pensare a molti che la casa sia indietro rispetto alla tabella di marcia prestabilita per la produzione di serie.

Nextmoto.it