CONDIVIDI

MOTO TRIAL РLa gamma 2011 di moto dedicate al trial della casa spagnola Sherco è stata ampiamente rinnovata sia sotto il profilo tecnico che estetico per garantire ai piloti di ogni livello la massima affidabilità e un look decisamente moderno che di certo non guasta in un prodotto dedicato al fuoristrada.

In particolare, Sherco ST 290.02 2011, moto da trial al top della linea, presenta un motore a due tempi con cilindrata di 272 cc raffreddato a liquido ed accoppiato con un cambio a cinque marce. Questo propulsore, come peraltro quelli del resto della gamma, è stato rivisto e ridotto nelle dimensioni con l’utilizzo di carter pressofusi in alluminio che ora incorporano i condotti di raffreddamento. Altri nuovi particolari che vanno ad influire a livello motoristico sono poi la posizione del pacco lamellare, il nuovo radiatore e il filtro aria, decisamente grande per il segmento.

Per quanto riguarda la ciclistica, il telaio è il classico tubolare in cromo-molibdeno a cui sono però stati aggiunti due tamponi laterali bloccasterzo eventualmente rimovibili e cambiati i colori (ora il telaio è bianco con plastiche blu e gialle); all’anteriore è presente una forcella Ceriani con steli da 38 mm ed escursione di 185 mm mentre al posteriore è sistemata una sospensione progressiva Ollè. La ruota anteriore è da 21″ e monta un pneumatico Michelin con camera d’aria mentre la posteriore è da 18″ ed è dotata di una gomma tubeless.

Da segnalare infine anche il nuovo serbatoio, realizzato in lega d’alluminio molto leggera e con il tappo spostato in mezzo al parafango posteriore per favorire il rifornimento, e alcuni dati tecnici (peso di 69 kg, luce a terra di 310 mm, sella a 645 mm da terra) che danno un’ulteriore prova della bontà di questa nuova due ruote spagnola.

Nextmoto.it