CONDIVIDI
photo Facebook

La casa milanese Record Motor Cycles si pone un traguardo ambizioso: lanciare la sfida a Honda e battere il record mondiale di velocità sulle piste del lago salato di Bonneville, nello Utah, nella categoria moto fino a due litri e 2.500 cc di cilindrata.

Al Motor Bike Expo di Verona è stata lanciato ufficialmente l’obiettivo di superare i 432 km/h con un inedito propulsore V8. A capo del team RMC c’è Roberto Crepaldi, che ha mosso i primi passi con la Ferrari nei primi anni ’70, per poi proseguire con altri marchi, fino a diventare un personaggio di spicco nel mondo delle due ruote. Il direttore tecnico è Giulio Bernardelle, ingegnere con una lunga esperienza nel mondo delle corse. Dal 1998 al 2000 ha sviluppato i progetti motociclistici Aprilia 125GP e 250GP con i quali ha vinto i rispettivi campionati del mondo con Valentino Rossi e Roberto Locatelli.

Record Motor Cycles aspira ad entrare nel cuore dei motociclisti e nella storia segnando un record e dimostrando di essere l’eccellenza della tecnologia motoristica. “Red Spirit è una moto totalmente originale: il motore, il telaio, le sofisticate soluzioni tecniche, nascono tutte dalla sintesi delle esperienze individuali dei membri del team: al momento, non c’è nessun dettaglio di questa moto potrebbe essere costruita in un modo migliore – si legge in una nota ufficiale -. Sì, si tratta di battere un record, ma è anche un momento determinante per stabilire il limite superiore della prestazione motociclistica di questa generazione, il risultato finale del nostro tempo”.

Il siluro RMC sarà spinto da un motore 4 tempi aspirato alimentato da benzina verde. Lo scopo è di ottenere una potenza di 430 CV e superare i 423 km/h. “Fondamentalmente, il nostro intento è che Red Spirit diventi la moto convenzionale più veloce del pianeta (i missili con ruote, come abbiamo detto, non fanno parte dei nostri piani), secondo le regole universalmente accettate da tutti i concorrenti e sancite dalla FMI”.

 

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori