CONDIVIDI
Meteo pioggia
(Getty Images)

Durante questo week-end, nello specifico tra venerdì 8 e domenica 10 febbraio, tornerà il maltempo su tutta la penisola. La breve tregua concessa da un anticiclone è ormai terminata.

Il meteo non è stato clemente con l’Italia, forti perturbazioni si sono abbattute sul Paese provocando danni a cose e persone. Le abbondanti piogge hanno causato l’esondazione di numerosi fumi, come avvenuto per il fiume Reno nei pressi di Bologna, facendo registrare feriti, dispersi, e dichiarazione di stati di allerta meteo da parte della Protezione Civile. La settimana passata, caratterizzata da temperature gelide e nevicate anche a bassa quota, è stata da dimenticare per molte regioni che al momento stanno ancora cercando di riprendersi.  La tregua che stavano sfruttando per rimettersi in sesto purtroppo sta per terminare, è in arrivo una nuova perturbazione paragonabile a quella della scorsa settimana, che potrebbe essere ancor più imponente. Sarà, infatti, un week-end nero, meteorologicamente parlando, quello che ci attende per la nostra penisola. L’anticiclone delle Azzorre, che è riuscito a regalare schiarite e miglioramenti, purtroppo si sta già ritirando per lasciare spazio ad una nuova ondata di maltempo. Nel fine settimana, infatti, i venti freddi provenienti da nord porteranno una perturbazione che si abbatterà sul nostro Paese.

Il meteo del week-end: non ci sono buone notizie

Sabato i venti di Libeccio comporteranno un abbassamento delle temperature ed un peggioramento delle condizioni meteo nella parte occidentale dello stivale. Ad essere colpite saranno la Liguria e la Toscana settentrionale, sulle quali sono previsti copiosi rovesci. Il resto del paese godrà ancora per poco degli effetti dell’anticiclone, ma il tempo sarà prevalentemente variabile nell’area adriatica e nel meridione.

Domenica, invece, non ci sarà scampo. Una perturbazione artica si abbatterà su tutto il Mediterraneo con la presenza di venti freddi che soffieranno ad importante velocità. Questa prima perturbazione potrebbe arrivare già nella notte a cavallo fra sabato e domenica; abbondanti piogge si verificheranno in tutto il settentrione, possibili rovesci sul resto della penisola. La serata di domenica potrebbe far registrare intense precipitazioni e copiose nevicate al nord intorno ai 700-800m. Il tempo peggiorerà anche al centro in Toscana, Umbria, Abruzzo e Marche lasciando probabilmente salve le regioni meridionali, con deboli piogge in Campania ed in Calabria interessando, in ogni caso, maggiormente l’area bagnata dal Mar Tirreno.

Leggi anche —> Muore illustre professore italiano: “Era un punto di riferimento”

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori