CONDIVIDI
Pioggia Meteo
(Getty Images)

Il mese di Febbraio, quasi sul finire, potrebbe essere caratterizzato da nuove ondate di freddo che dovrebbero colpire molte zone del territorio italiano. Le temperature rigide saranno causate da masse d’aria gelide in discesa dal Polo Nord che renderanno ancor più gelido l’inverno nel nostro paese.

Durante le scorse settimane, numerose regioni italiane sono rimaste vittime del maltempo il quale ha causato ingenti danni a cose e persone. Esondazioni di fiumi, freddo gelido e abbondanti precipitazioni nevose hanno messo in ginocchio non pochi centri abitati, alcuni dei quali rimasti totalmente isolati per giorni. Nonostante il pronto intervento della Protezione Civile, questi centri sono hanno dovuto combattere numerose difficoltà ed in alcuni casi si sono registrate delle vittime. Sembrava essersi placata l’ondata di freddo insopportabile abbattutasi sull’Italia la scorsa settimana: timide schiarite e innalzamento della temperatura avevano fatto ben sperare, lasciando pensare ad un netto miglioramento delle condizioni meteorologiche. La situazione però era soltanto temporanea, anche l’ultima parte del mese di febbraio sarà caratterizzata da freddo, rovesci e neve fino a bassa quota. La causa di questi fenomeni meteorologici è da ricercarsi nelle masse d’aria gelida che piomberanno sull’Italia direttamente dal Polo Nord.

Cos’è il Vortice Polare e quali sono i rischi che corrono le regioni dell’Italia interessate

Il comportamento climatico instabile, come già accaduto negli anni precedenti, è dovuto al cosiddetto Vortice Polare: una sterminata area di bassa pressione, proprio sulla Calotta Artica, al cui interno si muove aria gelida. In questo periodo, il Vortice va letteralmente in frantumi, probabilmente a causa dei flussi di aria calda provenienti da sud (Anticiclone delle Azzorre) i quali provocano delle vere e proprie crepe e ne causano la divisione. I “pezzi” in cui si spezzetta il Vortice tendono quindi a scendere di latitudine, trascinando quell’aria gelida che causa instabilità meteorologica e rigide temperature. Le correnti di aria fredda si abbatteranno sull’Italia, tra domenica 17 e lunedì 18 febbraio, portando freddo e neve fino a quote molto basse al Centro Sud, in particolar modo sul versante Adriatico. Al nord invece si registrerà un freddo secco con poche precipitazioni. Mancando ancora una settimana la certezza di tali fenomeni meteorologici non è assoluta.

Leggi anche —> Sanremo 2019, continua la polemica: la reazione di Loredana Bertè

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori