photo Facebook
photo Facebook

La MV Agusta si presenta all’Eicma con la nuova Brutale 800 RR, una naked grintosa e muscolosa che rispecchia gli stilemi tipici del marchio di Varese, ma con un design accattivante, attenzione ai minimi dettagli e tecnologie che la rendono moderna e degna del miglior made in Italy. Prezzi ancora da definire.

Design

Volumi compatti e perfettamente armonizzati, colori intriganti con rosso e nero sapientemente in contrasto e in simbiosi con la forcella color oro, sella ridisegnata per garantire maggior comfort ed ergonomia, gruppo ottico posteriore a LED capace di esaltare il retrotreno e conferirgli maggior visibilità, cerchi in lega di alluminio a cinque razze, due colorazioni disponibili: la combinazione Rosso Shock Perlato/ Bianco Ice Perlato e Grigio Avio Metallizzato/Nero Carbonio Metallizzato. Questi gli elementi salienti del design della MV Agusta Brutale 800 RR, una naked che promette un mix esplosivo di bellezza, potenza e tecnologia.

Elettronica

L’elettronica è racchiusa nella sigla MVICS 2.0, Motor & Vehicle Integrated Control System, in grado di garantire precisione, flessibilità e personalizzazione, con tre mappe standard impostate direttamente in fabbrica (Sport, Normal e Rain), il “downshifter”, l’assistenza elettronica in scalata, frizione con dispositivo antisaltellamento meccanico, il controllo di trazione disinseribile, con impostazioni d’azione su 8 livelli che interviene su apertura farfalla, anticipo d’accensione e iniezione.

Freni e sospensioni

La Brutale 800 RR è dotata di ABS di serie, impianto frenante che si avvale di una coppia di dischi in acciaio di grande diametro (320 mm) all’avantreno, accoppiati a pinze Brembo a 4 pistoncini (diametro 32 mm) con fissaggio radiale al piede forcella. Il disco posteriore in acciaio è di 220 mm di diametro, con pinza Brembo a 2 pistoncini (diametro 34 mm). Di alta classe anche le sospensioni: all’avantreno ammortizzatore di sterzo, progettato da CRC, mentre la forcella Marzocchi a steli rovesciati di 43 mm di diametro, con steli e foderi in alluminio, è più leggera dell’unità montata sui precedenti modelli Brutale.

Motore e telaio

Il propulsore deriva dal tre cilindri della Brutale 800 che ha beneficiato di ulteriori affinamenti, con un aumento di potenza fino a 140 CV a 13.100 giri/min, capace di offrire un’erogazione dolce e progressiva ai bassi e medi regimi, senza rinunciare a potenza e allungo agli alti. Capace di confrontarsi con modelli di cilindrata superiore, anche grazie all’ottimo rapporto potenza-peso, sa garantire maggior silenziosità e affidabilità. La struttura principale del telaio è composta da tubi in acciaio ALS, saldati in modo da ottenere una eccellente resistenza ai carichi in flessione e torsione.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori