(websource)

Quest’anno sarà uno dei più significativi nella storia di Volkswagen, secondo i dirigenti dell’azienda.

Il direttore operativo Ralf Brandstätter ha detto che sarebbe nata una “Nuova Volkswagen“.

Non solo la versione di produzione della nuova berlina elettrica ID sarà lanciata al Salone di Francoforte a settembre, ma anche la Mk8 Golf sarà svelata solo poche settimane dopo. Volkswagen lancerà anche il T-Cross a maggio di quest’anno e un SUV compatto a cinque posti per il mercato statunitense.

L’azienda prevede inoltre che l’80% di tutti i suoi veicoli a livello mondiale sarà basato sulla piattaforma MQB, utilizzata per la prima volta nel 2012.

Volkswagen afferma di voler essere il “marchio numero uno al mondo per la mobilità elettrica” e prevede di costruire 1 milione di veicoli elettrici a batteria entro il 2025. L’azienda sostiene che il suo nuovo stabilimento di produzione a Zwickau, in Germania, garantirà che l’intero processo di produzione sarà nullo in termini di CO2.

Si dice che le celle della batteria saranno prodotte con “elettricità verde” mentre tutti i modelli ID saranno riciclati al termine della loro vita utile.

Zwickau, che ha ricevuto un investimento di 1,2 miliardi di euro, avrà una capacità di 350.000 auto all’anno entro il 2021 e, infine, produrrà sei diversi modelli per i marchi Volkswagen, Skoda e Audi.

L’ID entry-level costerà poco meno di 30.000 euro. Sarà offerta anche una versione con un’autonomia di circa 550 km, ma Volkswagen non ha ancora indicato un prezzo per questo modello.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori