(Image by Motor1)

Dopo mesi di test di prototipi su strade pubbliche e piste chiuse, l’Aston Martin DBS Superleggera Volante è finalmente arrivata in tutto il suo splendore. Se questo lungo nome non fa suonare il campanello d’allarme, si tratta della versione cabrio della splendida coupé DBS Superleggera, una delle più belle due porte in vendita oggi.

La nuova vettura senza tetto diventerà la seconda Aston Martin dell’attuale secolo a portare il nome Volante. L’obiettivo principale della casa automobilistica britannica è stato quello di “mantenere la potente dinamica della coupé, l’equilibrio aggressivo e le prestazioni sorprendenti“.

La cabriolet ha lo stesso aspetto sorprendente della coupé, con una griglia massiccia nella parte anteriore e un ampio splitter sotto di essa che convoglia il flusso d’aria sotto l’auto per migliorare la deportanza e aiutare il raffreddamento alimentando l’aria ai freni anteriori. Infatti, la vettura produce solo 3 chilogrammi in meno deportanza alla massima velocità rispetto alla variante coupé.

(Image by Motor1)

La parte posteriore è altrettanto sorprendente con il suo grande doppio diffusore che permette all’aria di uscire “in modo pulito” e “neutralizzare la portanza nel modo più efficiente possibile“. Appena dietro l’abitacolo, c’è una versione riveduta del sistema Aeroblade II di Aston Martin, che ora ospita il tetto in tessuto pieghevole della Volante.

Sotto il cofano di questa bellezza c’è un V12 biturbo da 5,2 litri con una potenza di 715 cavalli e una coppia di 900 Newton-metri. Abbinato a un nuovo cambio automatico a otto marce di ZF, il motore è in grado di accelerare da 0 a 100 chilometri all’ora in 3,6 secondi – solo 0,2 secondi in più della coupé. La velocità massima è di 340 km/h.

La DBS Superleggera produce un livello spettacolare e implacabile di prestazioni e così, per la Volante, ci siamo concentrati sul portare quel livello extra di sovraccarico sensoriale che solo una Super GT può offrire all’interno della cabina“, dice Marek Reichman, Executive Vice President e CCO di Aston Martin. “Con la dinamica unica, il design bello ma brutale e i suoni inconfondibili del motore 5,2 litri V12 di Aston Martin, crediamo di aver offerto un’esperienza di guida unica e indimenticabile, sinonimo delle tradizioni del nome Volante“.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori