5. Controllare i fluidi al suo interno

Le batterie contengono diversi materiali al loro interno per permetterne il funzionamento. Sul mercato esistono batterie sigillate e non sigillate: le prime non hanno bisogno di alcuna manutenzione ma non permettono di rabboccare il livello dei liquidi al loro interno con acqua demineralizzata. Costano meno, ma nel momento in cui il livello scende, non ci è possibile intervenire.

Le seconde, quelle non sigillate, presentano alla sommità delle aperture che permettono di rabboccare il livello del liquido all’interno e ripristinarne così la completa funzionalità, regalando alla batteria un elisir di giovinezza e aiutandola a durare anche il doppio rispetto alle altre.

La decisione sta anche a voi nel momento in cui acquistate, perché le batterie sigillate costano mediamente di meno ma non saranno rivitalizzabili con un semplice aggiunta di acqua distillata.

Daniele Mancin

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori