Williams (©Getty Images)

F1 | Williams verso la fine di un’era: ecco chi la comprerà

Le prossime settimane potrebbero veder andare in scena la fine di una storia romantica partita nel 1976 quando due giovani ragazzi inglesi Frank Williams e Patrick Head decisero di investire tutto ciò che avevano per dare vita ad una scuderia di F1.

Martoriata da problemi economici e ormai da tempo ridotta ad ingaggiare soltanto piloti capaci di portare un contributo sostanzioso a livello di pecunia, la squadra nata a Grove potrebbe presto essere venduta ad altri.

Dopo l’ossigeno portato da Lawrence Stroll che in cambio dei soldi aveva imposto il figlio Lance, ora sarebbe il turno di un altro papà da corsa, ovvero Dmitry Mazepin, il quale non si sarebbe limitato ad offrire denaro, ma addirittura di rivelare l’intera azienda. Una mossa che ovviamente andrebbe a favorire il figlio Nikita, attualmente impegnato in F2 ma non ancora in possesso dei punti necessari per ottenere la superlicenza.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Nell’attesa di scoprire se davvero Claire Williams, erede delle redini del team, cederà alle lusinghe dei rubli russi, sulla questione si è fatto sentire Jacques Villeneuve, ultimo a vincere un mondiale, nel lontano 1997, con i colori dell’equipe britannica.

La Williams ormai non è più una scuderia sportiva“, ha affermato con un affondo a Le Journal de Montreal. “E’ un ente pubblico chiamato a soddisfare le richieste del presidente e del direttore generale. Nel 2018 ha generato 16 milioni di dollari di profitti, dunque sta andando bene, ma è evidente che non abbia più voglia di impegnarsi nelle competizioni. Non c’è più interesse a vincere, ma solo a fare soldi per accontentare gli azionisti“.

Il canadese in seguito si è espresso sul budget cap che dovrebbe aiutare le scuderie minori a partire dal 2021: “E’ una stupidaggine“, ha detto. “I big continueranno a spendere il massimo possibile, mentre gli altri giocheranno di conserva e resteranno in centro gruppo“.

Chiara Rainis

 

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori