Lewis Hamilton (Foto Mercedes)
Lewis Hamilton (Foto Mercedes)

F1 | Mercedes ha già scelto il nuovo (giovane) compagno di Hamilton

Va bene, il presente della Formula 1 è firmato Lewis Hamilton e Sebastian Vettel. Ma il futuro, nemmeno troppo a lungo termine? Cosa succederà tra qualche anno, quando il tedesco (che oggi ha 31 anni) e l’anglo-caraibico (che ne ha addirittura 34) cederanno anche loro alla dittatura dell’anagrafe e appenderanno il casco al chiodo? Chi saranno i nuovi protagonisti che erediteranno da loro la lotta per il Mondiale? Una risposta a questa domanda, recentemente, ha provato a darla Max Verstappen, senza alcuna falsa modestia: “A un certo punto la vecchia generazione si farà da parte”, ha previsto ai microfoni della Gazzetta dello Sport, “e immagino che io e Leclerc saremo gli Hamilton e Vettel del futuro”.

Dunque, da un lato il nuovo primo pilota della Red Bull, dall’altro il baby fenomeno della Ferrari, entrambi di appena 21 anni. Se questo scenario, come è facile prevedere, si rivelerà corretto, allora a farne le spese rischia di essere la Mercedes. Che stranamente, sul piano del mercato piloti, si sta rivelando meno previdente del solito. Già, perché anziché allevare un giovane talento, la Freccia d’argento ha preferito far affiancare il campione del mondo in carica anche nel 2019 da Valtteri Bottas: un’eterna promessa mai realmente sbocciata, ma che ha a sua volta ormai ben 29 anni. Un’età già piuttosto alta, per gli standard della F1. Possibile, dunque, che la Casa di Stoccarda non abbia pensato al suo futuro, e si stia accontentando di una coppia di piloti tra le più anziane dell’intero circus?

Se sei interessato a tutti gli aggiornamenti sulla Mercedes CLICCA QUI

Esteban Ocon è il futuro della Mercedes

In realtà, dietro le quinte, Toto Wolff e compagni hanno già segretamente pensato una strategia per non farsi trovare impreparati. I ben informati del paddock, infatti, giurano che il Mondiale F1 2019 sarà l’ultimo per Bottas al volante della Mercedes: “Per me è stato molto deludente, non penso che andrà avanti ancora a lungo”, lo ha bocciato sonoramente l’esperto Tony Jardine, con un lungo passato in Goodyear, Brabham, McLaren e Lotus. La squadra anglo-tedesca, insomma, avrebbe già un asso nella manica: un talentino giovane ma che ha alle spalle già due stagioni e mezza nel Mondiale, nonostante i suoi appena 22 anni. Si tratta di Esteban Ocon: “Sì”, rivela Jardine al quotidiano inglese Express, “quest’anno lui non correrà, lo hanno tenuto fermo un giro per non farlo andare in un altro team e mantenere così i suoi legami con la Mercedes”.

Dunque il francese, ex portacolori di Manor e Force India, quest’anno avrebbe accettato il ruolo di collaudatore e terzo pilota nella scuderia iridata con la promessa, nemmeno troppo velata, di essere promosso titolare già dalla prossima stagione. Lui stesso lo ha fatto presente in un’intervista ad Autosport: “Sono fortunato ad avere il grande sostegno della Mercedes”, ha ammesso. “Anche nei momenti difficili si ricordano del mio potenziale e di quello che ho fatto. Non mi lasciano solo, continuano a spingermi e a credere nel mio potenziale. Credo che tutti siano soddisfatti del lavoro che ho svolto finora, perché io parlo così, con la pista. E spero che questi due anni siano stati sufficienti a dimostrare che mi merito un sedile nel 2020”. Anche Wolff se ne sarebbe convinto. E così la Mercedes avrebbe trovato il suo terzo incomodo da inserire nella futura lotta mondiale tra Leclerc e Verstappen.

Fabrizio Corgnati

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore