(©Getty Images)

F1 | Nuove qualifiche dal 2020: ci sarà il Q4

Quando ormai siamo agli sgoccioli con l’apertura della stagione 2019 della F1, al via questo venerdì con i primi due turni di prove libere sul circuito dell’Albert Park, è stata resa nota la notizia di un importante cambiamento che avverrà a partire dal 2020. Stiamo parlando del format delle qualifiche, presentato ufficialmente nei giorni scorsi ai team iscritti al campionato.

La modifica che verrà attuata dal prossimo anno – Il Q1 e il Q2 saranno accorciati, per cui da 18 a 15 minuti si passerà a 12 per entrambi. Il  Q3 conterà 10 minuti, così come l’inedito Q4. Ogni fase prevede l’esclusione degli ultimi 4 classifica.

La pole position sarà una questione non più tra i primi 10, ma tra i migliori 8.

Da chiarire ancora il tema gomme, sia per quanto concerne il set da utilizzare in gara, sia quello da usare nella tranche finale.

I precedenti ritocchi alla qualifica

In questi anni si è provato spesso a modificare la sessione di prove che sancisce lo schieramento di partenza della gara. L’ultima volta era successo nel 2016 con esiti tra l’altro disastrosi, in quanto già dopo il primo tentativo avvenuto in Australia era scoppiato il finimondo per la grande confusione. Data alla proposta di Ecclestone una seconda chance in Bahrain, dalla Cina, si era tornati al formato del 2015, che è esattamente quello tutt’ora in vigore.

Qual era l’idea tanto criticata da essere rimossa dopo due repliche –  Nella prima parte del turno di qualifica della durata di 16 minuti il pilota più lento in pista doveva essere eliminato dopo 7 minuti e gli altri 6 ogni 90 secondi fino alla bandiera a scacchi. Tolti questi rimanevano 15 piloti. Nella seconda fase di 15 minuti il primo veniva eliminato dopo 6 minuti e gli altri 6 ogni 90 secondi, come nello spezzone precedente. I migliori otto piloti, infine, potevano accedere al Q3 e giocarsi la partenza al palo.

Chiara Rainis

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori