Paddy Lowe (©Getty Images)

F1 | Caos alla Williams: il direttore tecnico ha lasciato il team

Continua a sprofondare nell’abisso la povera Williams, ormai da anni incagliata nel fondo griglia e costretta a pescare i suoi piloti dal folto gruppo dei paganti. Di certo era inevitabile che la rincorsa alla preparazione della monoposto 2019 terminata con un ritardo di due giorni e mezzo nei primi test invernali della F1 che si sono svolti al Montmelo dal 18 al 21 febbraio lasciasse un segno ed infatti a pagarne le conseguenze è stato il direttore tecnico.

Secondo quanto riferito da Autosport,a circa una settimana dal via della stagione in Australia, Paddy Lowe avrebbe lasciato con effetto immediato la squadra, “un congedo” , così dice una voce vicina al team per “motivi personali“.

In occasione dell’ultima quattro giorni di prove a Barcellona, il 56enne, che possiede delle quote azionarie della scuderia di Grove, aveva sostenuto come la sua posizione fosse al sicuro, ma ora, alla luce di questa notizia, il futuro dell’ingegnere diventa quanto mai in bilico, soprattutto se si pensa che la FW42 sarebbe la seconda vettura fallimentare da lui progettata dopo la già disastrosa FW41, che ha permesso al duo Lance Stroll – Sergey Sirotkin di conquistare nel 2018 appena 7 punti, validi per l’ultima piazza nella classifica costruttori.

Dal paddock del Circuit de Catalunya, la vice boss Claire Williams aveva annunciato l’inizio di un’indagine interna sui processi di creazione dell’auto, rimandando al mittente le speculazioni su un presunto problema di crediti con i fornitori, nonché di budget.

Interrogati alla conclusione delle due sessioni di test in Spagna i due driver ufficiali George Russell e Robert Kubica si erano tenuti lontani dal bocciare la nuova macchina, pur tuttavia sottolineando l’incapacità di farsi un’idea vera del potenziale.Unica nota positiva è stata l’affidabilità, ma per quanto riguarda la velocità, è innegabile che la FW42 abbia deluso molto girando su tempi parecchio più alti rispetto a quelli segnati dagli avversari.

Chiara Rainis

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori