CONDIVIDI
Ferrari (©Getty Images)

Guidare una Ferrari è un po’ un sogno per molti amanti dei motori. La Rossa di Maranello, infatti, è espressione di potenza, velocità, ricchezza e lusso. Naturalmente tutto ciò non è sempre alla portata di tutti e per quanto vi siano delle vetture prodotte dal Cavallino Rampante un pochino più accessibili è davvero complicato permettersi una macchina di quel livello se non si ha un reddito di un certo tipo. Sembra un po’ difficile quindi pensare ad un proprietario di una Ferrari che magari non paga il bollo o cammina con il serbatoio costantemente a riserva.

Naturalmente le vetture Ferrari si fanno notare da tutti, compresi gli agente della Polizia Locale e a Montichiari è accaduto un caso davvero bizzarro. Protagonista della gaffe, se così la vogliamo chiamare, un 50enne di Brescia, che mentre viaggiava tranquillamente a bordo del suo bolide Made in Maranello è stato fermato dagli agenti per un controllo di routine.

Ferrari sequestrata e maxi-multa

Il fermo è avvenuto precisamente lungo la tangenziale che da Montichiari porta a Brescia, l’uomo sceso dalla vettura ha consegnato agli agenti tutti i documenti. I poliziotti però a quel punto si sono ritrovati dinanzi ad un qualcosa di inaspettato. La Ferrari dell’uomo, infatti, a quanto pare era sprovvista di polizza assicurativa da quasi un anno. Ancora più incredibile poi la difesa del 50enne, che a propria discolpa ha affermato di non essere stato avvisato dal proprio assicuratore.

Gli agenti, infine, non hanno potuto fare a meno che sequestrare il potente mezzo all’uomo e rilasciargli una bella multa di 842 euro. Il 50enne probabilmente, orfano della sua Ferrari per un po’ si godrà le gesta del Cavallino Rampante in tv in attesa di poter riassaporare la potenza del suo bolide, magari questa volta buttando un occhio anche ai documenti oltre che al contachilometri.

Antonio Russo