CONDIVIDI
Suzuki Vitara (YouTube)

Come affermava il famoso sociologo Marshall McLuhan: “Il medium è il messaggio”. Indubbiamente il mercato dell’auto recentemente sta pescando ripetutamente dai social nuovi acquirenti ingolositi da video spettacolari, foto mozzafiato e hashtag che vanno forte e creano seguito. Certo il lavoro di questi maestri della comunicazione è facilitato molte volte da auto che, diciamocela tutta, hanno solo bisogno di una bella vetrina, ma si venderebbero da sole. Diverso il discorso per quelle vetture, che non sempre brillano di luce propria.

Il caso più eclatante arriva da una Suzuki Vitara del 1996 messa in vendita dal videomaker Eugene Romanovsky. Per vendere la sua compagna di giochi degli ultimi 10 anni, l’esperto di effetti speciali ha dato fondo alle sue abilità per creare un video accattivante, capace di esaltare le qualità della Vitara e anche di esagerarle in alcuni casi.

Una strategia vincente

Nei quasi due minuti di clip la Suzuki Vitara si ritrova tra i dinosauri, nel deserto, inseguita da una valanga, nel film Mad Max e persino in un fondale marino. Verso la fine del filmato emula anche la famosa DeLorean di Ritorno al Futuro e arriva persino sulla superficie lunare. Il video ha già ricevuto quasi 5 milioni di visualizzazioni, un risultato imponente, che ha anche regalato a Romanovsky una popolarità inaspettata e diverse proposte d’acquisto.

La Suzuki Vitara è un fuoristrada prodotto dai giapponesi dal 1988. All’epoca veniva offerta alla clientela in 4 varianti a benzina (1.6 a 8 valvole, 1.6 a 16 valvole, 2.0 a 16 valvole, 2.0 a 24 valvole) e 2 versione diesel (1.9 diesel e 2.0 turbodiesel). Il video mostra questa auto esaltandone pregi e difetti e non è escluso che in futuro magari qualche grande colosso delle automobili chiami proprio il signor Romanovsky per ideare la clip per sponsorizzare il fuoristrada all’ultimo grido, perché in fondo “il medium è il messaggio”.

Antonio Russo

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori