CONDIVIDI
Google
Logo Google (Getty Images)

Un tirocinante alle prime armi di Google crea per errore un pannello pubblicitario e, secondo il Financial Time, provoca un danno di circa 10 milioni all’azienda

“Un errore nella vita può costare caro”, questa è sicuramente una frase che ci saremmo sentiti ripetere più volte nel corso della nostra vita. Un modo di dire che potrà sicuramente pronunciare ad alta voce da oggi uno stagista dell’azienda Google che si è reso protagonista di una spiacevole avventura. Lo/la stagista del colosso del web, difatti, ha per errore creato un pannello pubblicitario mettendolo in vendita sul web e causando un danno da circa 10 milioni di dollari.

Google
Google (foto dal web)

Google: un errore da 10 milioni di dollari

Chiamarla piccola disavventura è difficile quella capitata ad uno stageur alle prime armi di Google che credendo di essere all’interno ad un’area di test ha iniziato a comprare spazi pubblicitari su siti web per circa 10 milioni di dollari (circa 9 milioni di euro). Nello specifico, secondo quanto riporta l’azienda, lo stagista convito di essere su un’area di prova avrebbe creato un finto pannello pubblicitario che ha messo su internet per circa 45 minuti, prima che altri membri dell’azienda intervenissero a riparare l’errore. Il pannello pubblicitario, un rettangolo colorato bianco e giallo, non presentava nessun contenuto, ma era stato piazzato su internet dal tirocinante ad un prezzo quasi 10 volte più alto rispetto al solito. La pubblicità è stata, difatti, inserita a circa 25 dollari per CPM (costo per 1000 visualizzazioni), quando normalmente il costo di mercato si aggira intorno ai 2-3 dollari per CPM. L’errore dello stagista è stato visibile solo sui siti online presenti in America ed Australia e, secondo l’autorevole quotidiano economico britannico Financial Times, costerà a Google circa 10 milioni di dollari. L’azienda non ha rivelato i dettagli sui danni e l’identità dello stagista, ma ha confermato quanto accaduto, impegnandosi a pagare i siti e le applicazioni che hanno mostrato la finta pubblicità messa in rete. Nonostante la perdita consistente l’azienda di Mountain View non dovrebbe subire grossi scossoni, dato che l’ultimo fatturato ammonta a circa 110 miliardi di dollari.

Leggi anche —> Google e Amazon: un nuovo device per contrastare la Apple

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori