CONDIVIDI

Sanremo, Mahmood risponde alle “accuse” di Ultimo

Mahmood è stato intervistato dal settimanale Chi di Alfonso Signorini. Il nuovo vincitore del Festival di Sanremo si è raccontato senza veli, ha parlato della sua vita sentimentale e del suo rapporto difficile con il padre, dichiarando che se si facesse sentire adesso non avrebbe problemi a risentirlo, anche se con lui non parlerebbe d’altro che di musica ora come ora. Non lascia nessuna porta chiusa, segue più la filosofia del “mai dire mai” piuttosto che escludere a priori delle cose. Ha parlato davvero un po’ di tutto, della sua reazione alla vittoria e di come secondo lui l’esibizione con le canzoni dei Queen della prima serata gli abbiano portato fortuna.

Poi ha ovviamente parlato di Ultimo e del caos mediatico che è accaduto subito dopo la fine di Sanremo. Della famosa conferenza stampa in cui il cantante romano ha perso la pazienza con i giornalisti, che hanno tentato di far apparire negativo il nomignolo “ragazzo” che ha affibbiato al vincitore. “Non me ne frega niente, non ho scritto io il regolamento. Non posso sentirmi in colpa per aver vinto. Che ognuno faccia i ricorsi che vuole. Secondo lei mi offendo se mi chiamano “ragazzo”? Ne ho sentite di peggio“.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori