CONDIVIDI

Sanremo 2019, Achille Lauro accusato di plagio: la rivolta del web

Sanremo 2019 – Che Sanremo sarebbe senza le abituali accuse di plagio che ogni anno colpiscono qualcuno? Stavolta a finire nel mirino è sempre uno dei cantanti dei big. L’anno scorso è toccato a Fabrizio Moro ed Ermal Meta con la loro “Non mi avete fatto niente“, ma in quel caso era diverso perché avevano volutamente preso quel ritornello e il regolamento del festival prevedeva che si potesse prendere una piccola percentuale di un altro brano e riportarlo in uno nuovo. In quel caso la polemica iniziale si è spenta, anche se ha lasciato il segno, e i cantanti Meta-Moro hanno avuto la “fortuna” di riuscire a superare la brutta polemica e arrivare addirittura a vincere il festival della canzone italiana.

Quest’anno a finire sulla graticola è Achille Lauro con la sua “Rolls Royce” che ha diviso il pubblico: c’è a chi è piaciuta tantissimo e a chi, invece, non è piaciuta neanche un po’. Ma non sono stati i commenti degli utenti a farlo finire nel mirino. A sollevare il polverone e la polemica è stato il rapper Frankie-hi-nrg mc che con un tweet ha fatto notare la somiglianza tra il brano del cantante in gara a 1979 dei Smashing Pumpkins. La canzone in questione sarebbe appunto questa:

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori