CONDIVIDI

Pensioni 2018: abolizione Legge Fornero

Pensioni: oggi martedì 13 marzo 2018: abrogazione Legge Fornero

Finite le elezioni si inizia a parlare di riforme, e quando si parla di riforme si parla inevitabilmente anche di pensioni. L’ultimo dibattito ha visto di fronte a Rai 3 Vincenzo Boccia, leader di Confindustria, e Matteo Salvini, che hanno discusso animatamente sulla legge Fornero. E’ noto che da sempre la Lega vuole abolire la riforma pensioni varata nel 2011 dal Governo Monti, ed è stato uno dei punti di forza della loro ultima campagna elettorale, con risultati che hanno sicuramente premiato la posizione di Salvini e dei suoi. Allo stesso modo anche Luigi Di Maio e il Movimento 5 stelle, che infatti ha ricevuto parecchi consensi anche per la sua battaglia contro quella legge che tanto infervora gli italiani. Si parlava di Fornero e di Flat Tax, e così Boccia ha espresso la posizione di Confindustria:

“Sulla riforma Fornero non condividiamo la modifica, sulla flat tax invece condividiamo il concetto espresso da Salvini“. Il leader della Lega ha replicato: “Il mio governo avrà come primo obiettivo quello di rispettare gli impegni con gli italiani. Abbiamo promesso di cancellare la legge Fornero e cercheremo chi ci aiuterò a farlo”. Salvini poi ha analizzato la situazione dell’Italia attuale: “Nel nostro paese in questo momento c’è un nuovo proletariato rappresentato da milioni di partite Iva. Il nostro obiettivo è quello di ripartire dal lavoro, non dai vincoli. Non ci interessa dell’Europa, prima vengono le necessità degli italiani”.

Ma cosa dice il programma della Lega per la previdenza? Si parla in particolare dell’istituzione della Quota 100 per tutti, della proroga del regime sperimentale di Opzione Donna e della famosa “Quota 41” tanto attesa dai lavoratori precoci, oltre ad altre nuove formule di pensione anticipata che possono aiutare gli gli ultrasessantenni e portare quindi più lavoro ai giovani.