CONDIVIDI

Le lacrime della moglie di Lele Spedicato, il chitarrista dei Negramaro: “Al mio tutto”

Sono in molti ad essere rimasti col fiato sospeso quando Lele Spadicato, il chitarrista dei Negramaro, è stato ricoverato al Vito Fazzi di Lecce a seguito di un’emorragia celebrale. Numerose sono state le persone che sono accorse a Lecce per stare vicino al loro amico, e tra i corridoi dell’ospedale oltre alle facce note dei Negramaro, si scorge anche quella di sua moglie, Clio Evans, incinta di otto mesi. La definiscono tutti come una guerriera, una roccia, per l’ottimismo che ha avuto fin dal primo momento e per la forza che trasmette a tutti, nonostante dovrebbero essere tutti a trasmettere la forza a lei per il periodo che sta affrontando, e per la difficoltà che starà avvertendo ad avere suo marito in queste condizioni in quello che dovrebbe essere il periodo più bello di tutta la sua vita. Tra qualche settimana darà alla luce il loro primogenito e il clima non è affatto gioioso come magari aveva previsto.

«Già due volte, per esperienze personali, la natura… il corso degli eventi mi hanno messa davanti all’ineluttabilità della vita – inzia così il post sui social di Clio Evans, attrice teatrale – E alla consapevolezza della fragilità umana. Ma adesso è diverso perché lo STOP/PAUSE è accaduto alla persona più bella che io abbia mai conosciuto, al mio presente, al mio futuro. Al mio tutto. All’Amore in persona. Scrivo GRAZIE ad amici vicini e lontani – prosegue – a sconosciuti e conoscenti, fans per il sostegno, per le preghiere e per l’energia positiva che state dimostrando. Sono certa che in qualche modo gli stia arrivando quest’ondata di amore, incoraggiandolo a reagire ancora più forte. E conoscendolo, anche Lele vi ringrazierebbe con un abbraccio uno ad uno!”.

 

segui le nostre notizie anche su Google News