CONDIVIDI
Photo Facebook

Nel suo nuovo album Lorenzo Cherubini ha voluto dedicare una frase anche a Valentino Rossi nel già celebre brano ‘Oh, Vita!‘ che ha dato il nome al suo ultimo album uscito l’1 dicembre. Del resto la carriera di Jovanotti inizia un po’ sulle due ruote, con quel brano del 1989 ‘La mia moto‘, una canzone che sembra quasi profetizzare la grande amicizia con il campione di Tavullia.

La sua passione per la MotoGP riverbera anche in un altro brano del suo nuovo lavoro, ‘Ragazzini per strada‘, dove si parla “di un semaforo rotto nella zona del porto, per non starci a pensare faccio quello che posso, mi rifugio in un bar con gli amici
a parlare di un altro Gran Premio buttato via”.

Forse come quel GP di Le Mans 2017 finito al vento per Valentino Rossi e che ha frantumato i sogni del decimo titolo mondiale, cadendo all’ultimo giro dopo essere stato anche in prima posizione. Un risultato che lo condanna a perdere la leadership iridata e scivolare in terza posizione prima di arrivare al Mugello. In quell’occasione Jovanotti lanciò un messaggio al suo campione sui social: “Rossi non vuole arrivare secondo, se può arrivare primo. E’ rischioso, ma sennò non sei Vale”.

C’è tanto sport nell’album ‘Oh, Vita!‘, inevitabilmente non poteva mancare un pizzico di Rossi… “Vale è enorme, non butta via i Gran Premi, anche quest’anno ha fatto un campionato con alcuni momenti negativi, ma è stato un campionato pazzesco se consideri la sua carriera. E’ ancora lì che se la gioca – ha detto in un’intervista a ‘Gazzetta TV‘ -. E’ chiaro che quando un GP va male cominci a dar le colpe, però diciamo che quella è una scena di vita italiana che tutti quanti abbiamo vissuto”. In Italia, e dove sennò?

Luigi Ciamburro

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori