CONDIVIDI

“Non ha nemmeno telefonato”, gravi accuse a Michele Bravi

È passata più di una settimana da quando Rossana Colia è rimasta coinvolta in un tragico incidente stradale causato da Michele Bravi, che è risultato negativo sia ai test della droga che a quelli dell’alcol a cui è stato sottoposto dopo la morte della vittima. A parlare dopo otto giorni è stato il fratello della vittima, Enzo Colia, che ha deciso di rompere il silenzio.

“Noi possiamo capire come stia lui in questo momento, è normale però noi che dovremmo dire del nostro dolore? Eravamo una famiglia estremamente unita. Ha distrutto ben più di una famiglia. Noi non chiediamo niente. Non ci interessa se gli danno uno, cinque o vent’anni di galera. Per come vanno le cose in Italia potrebbe pure non finirci in carcere.”

Enzo inoltre ha dichiarato di non portare rancore al cantante, anche se ha perso sua sorella a causa dell’incidente, ma sia lui che tutta la famiglia sono dispiaciuti semplicemente perché Bravi non ha nemmeno telefonato per fare le condoglianze ed esprimere il suo rammarico.

Tra l’altro il legale di Michele Bravi, Manuel Gabrielli, ha smentito la dinamica dell’incidente. Ha dichiarato che Michele stava svoltando a sinistra con il suo BMW per accedere ad un passo carraio, versione però che non convince la famiglia della vittima.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori